Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 63.075.828
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
cartoline
Scritto Martedì 18 agosto 2015 alle 17:02

Vercurago: nessuno ferma i successi della Victory, campione d'Europa di intercrosse

Sono vercuraghesi i campioni d’Europa di Intercrosse: anche quest’anno la ASD Victory è riuscita infatti a conquistare la sua quarta vittoria alla European Cup, confermandosi una dalle migliori squadre a livello mondiale nella disciplina, uno sport ancora poco praticato in Italia.

In piedi da sinistra: Mario Villa, Danilo Amigoni, Giuseppe Coco, Manuel Bonacina.
Accosciati da sinistra: Omar Fumagalli, Rocco Attinà, Jessica Molinari, Giuseppe Faiello.
Foto tratte dal sito della società

Per chi non lo conoscesse, l’intercrosse  viene giocato da 2 squadre di 5 giocatori ognuna e l'obbiettivo è quello di segnare più gol nella porta avversaria, utilizzando una particolarissima mazza in alluminio alla cui estremità è fissato un cesto di plastica.
Uno sport portato in Italia dal Nord America e che nei primi anni ’90 è arrivato anche a Lecco, con alcune squadre nate nel circondario.

Oggi rimane solo la Victory, vera punta di diamante della disciplina, come dimostra il “curriculum” dei premi vinti in 20 anni di attività: 8 Campionati italiani (1999, 2000, 2001, 2002, 2003, 2004, 2005, 2009), 7  Coppe Italia (1999, 2000, 2001, 2002, 2003, 2004, 2005), 4 Coppe Europa ( 2010-11, 2011-12, 2012-13, 2014-15).
Una sfilza di trofei che il presidente Giuseppe Bonacina ci ha mostrato con molto orgoglio e tanta soddisfazione. Perché quella della Victory è la storia di una piccola squadra di amici – prima ancora che di atleti –che allenandosi nella palestra comunale Vercurago è riuscita a diventare un punto di riferimento a livello internazionale.

Basti pensare che diversi giocatori fanno anche parte della Nazionale Italiana. E tra le punte di diamante della società troviamo ad esempio Rocco Attinà che ha vinto per tre volte il premio come miglior realizzatore (2005-2006-2012) o Stefano Giozzi che in passato ha ottenuto il riconoscimento di miglior portiere del mondo.
“Sono davvero una bella squadra, affiatata, mossa dalla passione per questo sport e dalla voglia di mettersi in gioco” ha voluto sottolineare il presidente, “svelandoci” il segreto del successo dalla Victory. “Sono un gruppo davvero affiatato in campo ma anche fuori: sono tutti amici tra loro, si vogliono bene, e dopo ogni allenamento amano passare la serata tra di loro, in compagnia”.

E quest’anno sul campo di Vercurago sono sbocciati anche i fiori d’arancio: Jessica Molinari e Danilo Amigoni – avvocato lei e dipendente alla Guzzi lui accomunati dalla passione per l’intercrosse – hanno voluto coronare il loro sogno d’amore e sono convolati a nozze.

Sul campo, invece, come dicevamo, nella stagione appena conclusasi la squadra è salita per la quarta volta sul tetto d’Europa: il torneo si è composto di una serie di incontri sparsi in tutti i vari Stati e la Victory è riuscita a dominare la classifica con un punteggio finale di 129 punti, distanziando con buon margine i tedeschi della Langenberg Panthers, fermatisi a 93.
“Il bello di questo sport è che è basato su quattro valori fondamentali, identificati dall’acronimo MARC: Movimento, Autonomina, Rispetto e Comunicazione, che caratterizzano sempre i giocatori, dentro e fuori dal campo” ha continuano Bonacina. “E’ uno sport veloce, molto bello da vedere, con cambi al volo che non fermano mai la partita, e senza contatto fisico violento”.

Uno sport in cui si fa davvero gioco di squadra, divertente, in cui uomini e donne possono giocare fianco a fianco, visto che le squadre sono miste.
Ogni anno anche gli atleti della Victory partecipano poi ai World Games un evento unico nel proprio genere: le squadre che si contendono la vittoria non sono rappresentative nazionali o squadre di club ma un gruppo misto di atleti provenienti da diverse nazioni che per cinque giorni giocano insieme difendendo il proprio “colore”. Estraendo a sorte, vengono infatti formate squadre miste in cui giocano fianco a fianco atleti provenienti da tutto il mondo, in un clima di condivisione e amicizia.
Una stagione di grandi traguardi si è conclusa e la Victory si è confermata un gioiellino della realtà sportiva lecchese. Ora nuove sfide attendono i campioni, che ogni martedì sera si allenano in via Novella a Vercurago.

Chi volesse conoscere da vicino questa disciplina e la squadra può consultare il sito: https://victoryintercrosse.wordpress.com/
P.V.
© www.leccoonline.com - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco