Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 64.718.095
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
cartoline
Scritto Lunedì 25 gennaio 2016 alle 10:21

Introbio: sono due 22enni di Cinisello gli escursionisti rimasti bloccati sul Pizzo dei Tre Signori dopo aver perso i ramponi

Sono due i ragazzi soccorsi ieri sera e riportati a valle illesi dai tecnici della XIX Delegazione Lariana del Soccorso alpino. Si tratta di M.G.e A.B., entrambi di 22 anni, residenti a Cinisello Balsamo (MI). Erano diretti verso la cima del Pizzo dei Tre Signori ma a un certo punto hanno deciso di rientrare. Lungo il tragitto, caratterizzato dalla presenza di ghiaccio, hanno perso i ramponi e si sono ritrovati bloccati nella zona sopra il lago di Sasso - Bocchetta di Piazzocco. Verso le 18:00 è arrivata la richiesta di soccorso per andare a recuperarli. Le squadre territoriali li hanno localizzati e raggiunti a piedi dopo circa un paio d'ore, restando sempre in contatto telefonico con loro. Giunti sul posto, hanno verificato che le condizioni di salute erano buone, sebbene fossero infreddoliti e stanchi. Sono quindi stati messi in sicurezza e accompagnati a valle. Si è trattato di un intervento complesso, sia per le caratteristiche del terreno, sia perché il buio costituisce sempre un elemento che richiede un'attenzione maggiore. Se ci si trova in difficoltà, è meglio non attendere, perché è ancora inverno e le giornate sono brevi. Meglio chiamare subito il 112, in modo che i soccorsi possano arrivare prima possibile: bastano poche ore trascorse al freddo infatti per compromettere la situazione. In questi giorni la presenza di ghiaccio costituisce il rischio più considerevole e l'appello è sempre quello rivolto all'attenzione nella programmazione dell'itinerario, considerando come decisive l'attrezzatura adeguata e soprattutto l'esperienza alpinistica e le capacità psicofisiche necessarie per muoversi in montagna d'inverno.

Articoli correlati:
24.01.2016 - Introbio: raggiunti e scortati verso valle dal Soccorso alpino i 3 escursionisti in difficoltà
24.01.2016 - Introbio: tre persone in difficoltà, il Soccorso alpino in azione
© www.leccoonline.com - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco