Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 64.618.051
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
cartoline
Scritto Sabato 26 luglio 2014 alle 15:26

Galbiate: ben riuscita la serata di street culture con i 'Giovani all'opera'. 'Skateniamoci' la parola d'ordine

Esibizioni di skate, break dance, hip hop, dj set e free dance hanno animato il parco ludico di Galbiate nella serata di ieri, venerdì 25 luglio, a partire dalle ore 18.00.

I 9 ragazzi del progetto

Tutto grazie a "Skateniamoci", il primo evento di street culture organizzato dai ragazzi di "Giovani all'opera". Il progetto, proposto in collaborazione con la Cooperativa LiberiSogni e il comune di Galbiate,  mira ad offrire un'esperienza in cui i giovani possano valorizzare le proprie idee e proposte in uno spazio che appartiene a tutta la comunità. Una bella occasione per acquisire nuove competenze nei settori preferiti, utili anche nel futuro professionale oltre che come credito formativo a livello scolastico. Inoltre, un piccolo contributo economico è stato previsto in qualità di riconoscimento dell'impegno.

Come spiegano due dei giovani organizzatori, Giulio, 20 anni e Davide, 17, "a tutti i ragazzi di Galbiate tra i 16 e i 22 anni è arrivata una lettera con l'invito a partecipare al progetto. Chi era interessato ha quindi potuto sostenere un colloquio conoscitivo. Tra tutti i ragazzi che si sono presentati è stata fatta una selezione in base alle attitudini personali."
Quattro le aree di interesse: Comunicazione e grafica, Bar, Organizzazione e gestione degli eventi e degli spazi, Animazione sociale. Conclusa la fase di selezione, i nove ragazzi scelti hanno seguito una fase di formazione della durata di sei ore, per poi buttarsi nella realizzazione dei progetti nei vari ambiti.

I deejays

Il risultato è stata la serata ben riuscita di "Skateniamoci", interamente organizzata dai ragazzi e rivolta ai loro coetanei, le diverse forme d'arte della street culture nell'ambente ad hoc del Parco Ludico.
"Supportati dalla cooperativa, hanno però ideato tutto loro, creato l'evento, contattato gli artisti, disegnato il volantino" chiarisce una collaboratrice di Liberisogni. "Anche i performer sono stati contattati tramite conoscenze - continuano i ragazzi - ci sono ben quattro artisti hip hop: Nispo, Inugami, Blan 1 e Keta Hc; un gruppo di breakdance, i Pongo Warriors Crew, e i ragazzi dello skate park."

Skaters

Una grande soddisfazione per tutti insomma: per i soci della Cooperativa LiberiSogni, che ha in gestione il Parco Ludico e dal 2006 propone progetti educativi ed ambientali sul territorio della provincia di Lecco e della comunità della Val San Martino. Ma soprattutto per i ragazzi, alle prese con il primo evento e le incognite meteorologiche: "nonostante la minaccia di pioggia con il passare delle ore il Parco Ludico si è riempito di gente, siamo molto soddisfatti dell'esito della serata."

Un'iniziativa positiva che si auspica rinnovata per la prossima estate.
E.T.
© www.leccoonline.com - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco