Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 64.896.458
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
cartoline
Scritto Mercoledì 30 luglio 2014 alle 15:24

Legambiente: bandiera nera alla Provincia, la 'verde' ai comitati di Pagnona e Premana

L'assessore Bezzi e il logo della campagna di Legambiente
La Carovana delle Alpi, la campagna di Legambiente che fotografa lo stato di salute dell’arco alpino, “sorella” della Goletta dei Laghi che ha già “bastonato” anche quest’anno i nostri comuni, ha recentemente assegnato otto bandiere nere, una delle quali è stata riservata alla Provincia di Lecco. Il motivo? Aver previsto, nella recente revisione del Piano Territoriale di Coordinamento, il potenziamento del polo sciistico Artavaggio-Bobbio con un progetto, giudicato invasivo, di tunnel che dovrebbe connettere le due località.
Incassa il colpo ma non ci sta l’assessore Gianluca Bezzi. “Prima di tutto – specifica il titolare delle deleghe al Territorio e alle Attività Produttive – la previsione di collegamento, inserita e approvata dal consiglio provinciale, ha seguito tutto l’iter procedurale, con la prima e seconda conferenza di Vas e relative discussioni: è passata dunque al vaglio di tutti gli organismi competenti” evidenzia, allontanando l’idea che possa essersi trattato di una decisione presa in sordina da Villa Locatelli e ricordando come l’intero processo di revisione del Ptcp sia durato oltre un anno, dando la possibilità a tutti i portatori di interessi di esporre i propri dubbi.
“L’obiettivo del Piano - era e è – tutelare gli aspetti paesaggistici e ambientali ma anche cercare di far intraprendere azioni per valorizzare il territorio in cui viviamo. Nel caso specifico, l’opera ha valenza turistica ma il ragionamento vale anche per tutte le infrastrutture inserite, volute per migliorare l’attrattività della provincia e la qualità della vita di chi vi abita”. Chiarendo poi che, con il Ptcp, così come con ogni altro strumento urbanistico, si tenti di delineare una prospettiva sul medio periodo, Bezzi ha rimarcato come per quanto attiene il polo sciistico, al momento, a lui non risultino progetti di realizzazione a breve termine.
Oltre al collegamento Artavaggio-Bobbio, “bocciati” da Legambiente anche le segreterie dei partiti Pd (Partito Democratico) e Svp (Südtiroler Volkspartei) "che si sono prodigate per lo smembramento del Parco dello Stelvio, i cui 131.000 ettari ricadono per il 45% in Lombardia, per il 41% in Alto Adige e per il 14% in Trentino" e il comune di Schilpario per non avere attuato in maniera efficace la regolamentazione dell'utilizzo di motoslitte, "in spregio a qualsiasi regola di buon senso capace di preservare il turismo dolce e di qualità", solo per citare le altre due bandiere nere lombarde. Completano il quadro i medesimi titoli di  “nemici della montagna” assegnati a realtà analoghe in Piemonte, Trentino, Veneto, Friuli Venezia Giulia e Valle D'Aosta.
Nello stesso tempo, la Carovana delle Alpi anche quest’anno è andata anche alla ricerca di quanti - a giudizio dei suoi addetti - sviluppano progetti di tutela e salvaguardia della più grande catena montuosa d'Europa per premiare con le bandiere verdi l'impegno di quanti hanno mosso passi significativi verso uno sviluppo di qualità. Sono sei le Regioni a ricevere il vessillo verde. In Lombardia il riconoscimento arriva anche nel lecchese: è andato infatti ai comitati di Premana “Salviamo i nostri torrenti” e di Pagnona “Per la difesa del torrente Varroncello” per “la passione e l’impegno profuso nella collaborazione con la popolazione, le associazioni ambientaliste e le istituzioni per la difesa dei torrenti della Valvarrone dall’assalto delle captazioni per le minicentrali a danno dell’ambiente e del paesaggio e senza reali benefici per la popolazione”. Nella nostra regione, premiati poi il comune di Cerveno “per una politica fatta di scelte coerenti e continuate nel tempo, e di progetti di qualità, per la valorizzazione delle risorse del proprio territorio” e all’esperienza dell’associazione Mercato&Cittadinanza “per l’impegno nell’individuazione di buone pratiche produttive, nel rispetto dei lavoratori, dell’ambiente e nella ricerca della qualità del cibo e per la loro valorizzazione attraverso un mercato mensile associato ad iniziative culturali”.

Per visualizzare l'elenco completo delle bandiere di Carovana delle Alpi 2014 clicca qui
© www.leccoonline.com - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco