Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 68.187.492
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
cartoline
Scritto Venerdì 13 maggio 2016 alle 11:53

Torre de' Busi: 'il cuore batte per Bergamo'. Respinta l'unificazione con Como e Monza

Continua il percorso del Comune di Torre De' Busi per tornare in provincia di Bergamo. Domenica è ufficialmente partita la raccolta firme da parte del nuovo "Comitato per la Tutela del Territorio" e ieri sera il Consiglio Comunale ha di fatto "bocciato" il documento elaborato dalla conferenza dei sindaci nel quale si sostiene l'unitarietà degli attuali confini provinciali e la volontà di unirsi a Lario e Brianza.

Umberto Spreafico, Carenini Valentina, Eleonora Ninkovic e Sara Beloli

L'obiettivo - ha spiegato la presidente Sara Beloli -  è quello di raggiungere le 850 firme, pari al 50%+1 dei votanti.
"La risposta della popolazione è stata immediata. Domenica in poche ore hanno firmato subito 80 cittadini e ogni giorno ne arrivano altri in Municipio ha chiedere di sottoscrivere la petizione popolare" ha spiegato il sindaco Eleonora Ninkovic. "La legge prevede che siano raccolte almeno 500 firme ma noi puntiamo a raggiungere la maggioranza assoluta degli elettori: dopo di che il Consiglio avrà 30 giorni per recepire quanto richiesto dai nostri cittadini".
Il passaggio successivo sarà quello di inviare al Parlamento la richiesta di modifica della legge che stabilisce gli attuali confini provinciali, per essere annessi a Bergamo.
Ieri sera, come dicevamo, si sono già mossi i primi passi.

Al centro il sindaco Eleonora Ninkovic

E' stato riconosciuto ufficialmente il Comitato (inserito nel nuovo registro delle associazioni) il cui direttivo sarà formato da Sara Beloli (presidente), Umberto Spreafico (vicepresidente), Mara Campobasso (segretario), Valentina Carenini (vicesegretario).
E mentre la raccolta firma prosegue, anche la politica si è messa in moto respingendo l'odg a firma di Flavio Polano che indicava come scelta di Lecco quella di unirsi a Como e Monza oppure solo a Monza.
"La Provincia che è un ente di secondo livello ci chiede di votare un suo documento. Noi invece faremo proprio il contrario: prima ascolteremo i nostri cittadini e poi agiremo seguendo la strada che ci diranno loro" ha continuato il primo cittadino. "Polano chiede unitarietà nella nuova area vasta, ma senza nemmeno saper dire quale sarà".

Già nel 1991 il 76% dei residenti a Torre aveva bocciato al referendum l'ingresso nella nascitura Provincia di Lecco. Un'indicazione che non fu poi recepita.
"Abbiamo vissuto 21 anni a Lecco e abbiamo visto quali sono stati i risultati: non abbiamo nemmeno lo sfalcio dell'erba sulle strade provinciali che portano a Valcava e in caso di nevicate non vengono pulite, preferendo emettere un'ordinanza per divieto di transito. Ci hanno anche tagliato il traposto definendoci esplicitamente "rami secchi". Allora è meglio tornare a essere quello che si era piuttosto che essere gli ultimi di qualcosa che non si sa ancora sarà".
Sul tema è intervento anche il capogruppo di minoranza Igor Brumana: "l'importante è che si lavori per i servizi per i cittadini, qualunque sia il nostro futuro, con o senza Bergamo. Chiedo che il Comitato si impegni anche per questo, stando alle calcagna di quelli che saranno i nostri futuri amministratori" .

I consiglieri di minoranza. A destra Igor Brumana

I residenti di Torre de' Busi che lo desiderano possono sottoscrivere la petizione pubblica firmando gli appositi moduli vidimati in Municipio.
"Speriamo di raggiungere l'obiettivo nel più breve tempo possibile: è una questione che sta molto a cuore ai cittadini. Ci sentiamo bergamaschi fino in fondo" ha concluso infine Sara Beloli.
P.V.
© www.leccoonline.com - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco