Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 64.620.994
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
cartoline
Scritto Giovedì 19 maggio 2016 alle 22:04

Lecco: Filca Cooperative, trattative in corso per l’accordo sindacale, indicati 57 esuberi

“Ad oggi non ci sono le condizioni per sottoscrivere un accordo sulla mobilità, poiché non sussistono garanzie rispetto ai pagamenti arretrati (6 mesi) e per il trattamento economico che sarà riservato ai dipendenti in esubero. Siamo ancora in fase di trattativa”. È Giuseppe Cantatore, funzionario Fillea Cgil, a spiegare le ultime fasi del confronto con la Filca Cooperative, consorzio che attualmente conta 86 dipendenti (tutti in cassa straordinaria a rotazione dallo scorso anno, con termine a fine maggio) e 8 dirigenti distribuiti tra Lecco, Bergamo, Brescia, Como, Varese e Milano. Le difficoltà economiche della realtà, che offre servizi a cooperative attive nel settore delle costruzioni ed è specializzata in bioedilizia, sussistono da alcuni anni, conseguenza della crisi economica che ha duramente colpito l’intero settore.
“Al termine di un anno di contratto di solidarietà è stata attivata la cassa integrazione straordinaria per la durata di 12 mesi, in scadenza. Non abbiamo più strumenti a disposizione a supporto dei lavoratori, e per l’approvazione del piano industriale presentato le banche hanno indicato la necessità di una riduzione della forza lavoro pari al 65% delle persone” ha spiegato Armando Busnelli, segretario della federazione di settore della Cisl Lecco e Monza e Brianza. “Oggi si è svolta una assemblea con i lavoratori, seguita da un incontro con la proprietà, che ci ha illustrato a grandi linee il piano industriale, e gli esiti del confronto con gli istituti di credito. Il problema della riduzione della forza lavoro però rimane” ha spiegato Busnelli. “Valuteremo i criteri che ci saranno indicati in maniera chiara, scritti nero su bianco. La prossima settimana è in programma un nuovo incontro”.
Sono 57, in totale, i lavoratori considerati in esubero, tra cui 53 dipendenti e 4 dirigenti. “Si tratta per lo più di impiegati, tra cui molte donne. La società ha uno stato debitorio e le banche stanno ponendo determinate condizioni. Ma al momento non ci sono le condizioni per sottoscrivere un accordo sindacale, perché mancano garanzie per i dipendenti” ha spiegato Giuseppe Cantatore.
Il futuro dei lavoratori del consorzio Filca Cooperative, che ha tuttora cantieri all’attivo (i dipendenti lavorano a rotazione) e vanta la costruzione di 18.000 abitazioni in 280 comuni del Nord Italia, appare ancora fortemente incerto.
© www.leccoonline.com - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco