Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 64.719.199
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
cartoline
Scritto Lunedì 17 ottobre 2016 alle 15:14

Manzoni, Cur.A.M.I: curare e accogliere con la mediazione culturale

Prende il via nella giornata odierna, presso l’ASST di Lecco, il progetto Cur.A.M.I, curare e accogliere con la mediazione culturale.
L’attivazione del progetto è stata possibile grazie alla collaborazione con l’Associazione Les Cultures che ha ottenuto un contributo della Fondazione della Provincia di Lecco.
Les Cultures e ASST di Lecco collaborano già da tredici anni per rispondere, in modo sempre più efficace, alle esigenze di presa in carico della popolazione di origine straniera in provincia di Lecco, con la finalità di garantire il diritto alla cura per tutti.
Il progetto Cur.A.M.I si pone in continuità con le precedenti esperienze, proponendo una serie di azioni (formazione, mediazione su chiamata, mediazione fissa) in grado di fornire all’ASST gli strumenti indispensabili  per affrontare una realtà sempre più complessa.
 “Obiettivo del progetto è migliorare il livello di accoglienza e adesione terapeutica del paziente di origine straniera nell’ottica della costruzione di percorsi di cura adeguati e personalizzati che rispondano ai bisogni di salute individuali e collettivi durante il percorso ospedaliero e consultoriale” spiega Elisa Pesenti, responsabile del Gruppo Ospedale Interculturale.
Nel dettaglio il progetto  Cur.A.M.I prevede la mediazione su chiamata da parte degli ospedali di Lecco, Merate e Bellano e una presenza di mediazione fissa presso l’Ospedale Manzoni di Lecco.
Il progetto, attivo da ottobre 2016 a giugno 2017, prevede 240 ore per la mediatrice di  lingua araba, pari a 6 ore settimanali, e di 120 ore per la mediatrice di lingua albanese, distribuite su 3  ore la settimane. 
 La mediatrice albanese, laureata in giurisprudenza, offrirà un servizio di consulenza ed informazione sulle normative che regolano la presenza di stranieri sul territorio.
Sarà presente, a partire da mercoledì  19 ottobre,  presso il bancone della Hall del Manzoni, in prossimità del centro prelievi,  il mercoledì  dalle 15.00  alle 16.00 e il giovedì nel Dipartimento Materno Infantile dalle 9.00 alle 11.00.
La Mediatrice culturale marocchina, laureata in giurisprudenza, sarà presente nel Dipartimento Materno Infantile il lunedì, dalle 11.00 alle 13.00, e il venerdì, dalle 11.00 alle 13.00. Nella giornata di martedì, dalle 9.00 alle 11.00, sarà presente invece presso la Neuropsichiatria Infantile.
Le mediatrici potranno essere contattate per interventi telefonici, o di persona, anche da altri reparti o dalle strutture territoriali della ASST di Lecco.
© www.leccoonline.com - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco