Questo sito usa cookie per offrire una migliore esperienza. Procedendo con la navigazione, acconsenti ad usare i nostri cookie. Maggiori informazioni | Chiudi
  • Sei il visitatore n° 34.661.006
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
cartoline
Scritto Sabato 19 novembre 2016 alle 20:39

Reati denunciati alle forze dell'ordine: calo del 12% in 3 anni. A Lecco meno rapine (''solo'' 9) ma più furti in appartamento

L'occasione è stata fornita da un incontro di alcuni sindaci con il prefetto e il comandante provinciale dell'Arma per fare il punto sulla situazione del progetto di videosorveglianza meratese. Sono stati così snocciolati i dati relativi agli ultimi anni in materia di denunce di reati consumati in provincia. Ne è uscito un quadro che, globalmente almeno a livello di numeri, farebbe sperare in bene, vista la differenza negativa tra 2014 e questi 10 mesi del 2016. Le variabili da considerare, però, sono diverse poiché non sempre il "fatto" viene denunciato (la vittima non è assicurata, il furto magari è stato solo tentato e non consumato...) e quindi non fa statistica pur essendo accaduto.

Certo va detto che l'impiego massiccio dei sistemi di videosorveglianza, sia comunali che privati, gli ultimi ritrovati in materia di deterrenti per ladri di auto, l'impossibilità a smerciare taluni "pezzi" hanno contribuito a scoraggiare i malviventi, senza tuttavia farli sparire.


DATI 2014-2016
CLICCA SULL'IMMAGINE PER INGRANDIRE

Ma veniamo ai numeri. Nel 2014 in provincia di Lecco erano stati denunciati 10.006 reati, nel 2015 si è scesi a 9.863 per arrivare (sempre sul periodo ottobre-ottobre) a 8.770 nel 2016 che, sui tre anni, fanno un -12,35%. Dalle 82 rapine del 2014 si è passati a 51 del 2016 così come le estorsioni che, pur restando un numero elevato (29), sono comunque diminuite. I furti denunciati sono calati da 5.132 a 4.623 (-10%), tra questi si sono contati nel 2014 ben 1.477 denunce per "irruzioni" in casa che nel 2016 sono diventate 1.369 (tra il 2014 e il 2015 si era invece assistito a un aumento del 7%). Le denunce da parte di commercianti per effrazioni nei loro negozi si sono dimezzate in tre anni: da 554 si è scesi a 300 (-45%). Se infine i danneggiamenti erano lievemente aumentati tra il 2014 e il 2015, sono tornati a calare durante quest'anno e l'ultima rilevazione parla di 1.260 segnalazioni alle forze dell'ordine con un -7,8% rispetto al 2014.

DATI 2015-2016
CLICCA SULL'IMMAGINE PER INGRANDIRE

Entrando nel dettaglio dei paesi si vede come la città di Lecco attualmente sia arrivata a quota 1.712 delitti denunciati (contro i 2.340 del 2014 e dunque con un -27%). Balza subito all'occhio il dato delle rapine, passate da 24 a 9, così come quello dei furti nei negozi scesi da 229 (2014) a 100 (2015) e infine a 77. Si è invece registrato un aumento del 15% delle effrazioni in casa tra 2014 e 2016, passate da 165 a 191.

DATI 2014-2015
CLICCA SULL'IMMAGINE PER INGRANDIRE

Dati globali in lieve aumento invece a Calolziocorte, con 361 denunce contro le 369 di quest'anno. +14% dei furti, passati da 141 a 161 in tre anni mentre nel dettaglio sono diminuiti quelli in casa (da 38 a 34) e quelli negli esercizi commerciali (da 21 a 11, praticamente dimezzati). A Mandello del Lario la differenza sul totale è negativa (-15%): -57% i furti in abitazione, - 55% nei negozi e -31% di danneggiamenti. A Valmadrera la situazione è un po' diversa. Globalmente i furti sono aumentati del 29%, passando da 84 a 109 ma se quelli in casa sono diminuiti (-33%), lo stesso non si può dire per quelli a danno di esercizi commerciali.
Casatenovo ha registrato 327 reati denunciati contro i 415 del 2014 e i 419 del 2015. Dalle 6 rapine di tre anni fa, attualmente nel database ce n'è solamente una. Calo complessivo dei furti (-14%) mentre sono stabili le statistiche per tipologia (effrazioni in casa e in esercizi commerciali). Pare esserci stato un miglioramento anche sul fronte dei danneggiamenti che sono passati dai 63 registrati nel 2014 ai 30 del 2016.

Il sindaco Andrea Massironi


Infine Merate il cui sindaco Andrea Massironi ha chiesto al Prefetto Liliana Baccari di poter divulgare i dati a livello informativo così da dare un quadro della provincia. I reati segnalati nel 2014 erano stati 649, nel 2015 si era scesi a 588 e nel 2016 si è fermi a 455. Le denunce per furti in casa sono passate da 405 a 231 mentre si sono abbattute quelle per le effrazioni nei negozi, da 85 a 41 (2015) a 19. Il dato negativo riguarda i danneggiamenti, generalmente atti vandalici, che dai 27 casi segnalati nel 2014 sono passati a 34 a poi a 40. "Ritengo molto positiva la collaborazione tra forze dell'ordine" ha commentato il primo cittadino meratese "l'utilizzo di strumenti tecnologici, di cui abbiamo dotato anche la nostra polizia locale, ci permette di monitorare il traffico in entrata e in uscita dalla città, di controllare i veicoli che vi transitano. Credo che anche gli incontri fatti con gli anziani per prevenire le truffe e con le scuole, siano stati molto positivi e abbiano dato il loro apporto per ridurre i rischi a cui si è esposti. Per il meratese ora sta andando in dirittura di arrivo il progetto per la videosorveglianza su tutto il territorio. In primavera si perfezionerà la gara ed entro fine anno contiamo di partire con l'installazione. Si tratta di una cinquantina di telecamere che andranno a potenziare gli impianti già esistenti: saranno monitorate tutti gli accessi ai paesi del distretto e le aree a ridosso delle altre province. In questo modo gli organi di polizia riceveranno dei report sulle targhe e sui veicoli in transito, in tempo reale, così da avere la situazione sotto controllo nel miglior modo possibile".
S.V.
© www.leccoonline.com - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco