Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 64.491.915
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
cartoline
Scritto Giovedì 24 novembre 2016 alle 13:36

Lecco perduta/40: i concorsi canori per i talenti in erba

Il concorso di voci nuove con i talenti in erba”
Cinquant’anni or sono, nel periodo prenatalizio, vi furono le edizioni migliori delle rassegne canore per giovanissimi. Erano organizzate da Nello Riva, con base operativa al Circolo Italo Casella, di via Torri Tarelli, in Lecco e con il patrocinio dell’ENAL. La passerella per i cantanti in erba, sulle scie di Gigliola Cinquetti (divenuta famosa per “Non ho l’età”), erano al Don Rodrigo, divenuto poi cinema Mignon, al Cine Impero, divenuto poi Europa, nell’area dove oggi sorge la RSA fondazione mons. Giovanni Borsieri. Alcune selezioni si svolgevano in circoli e ritrovi della periferia lecchese.
    Tra i giovanissimi sotto i 14 anni vinse Gigliola Negri, di Malgrate. Gigliola, classe 1954, sembrava avviata ad una folgorante carriera, dopo incisioni dedicate ai canti delle filande di Lombardia e della Brianza. Gigliola è, purtroppo, scomparsa a soli 33 anni; riposa nel cimitero di Malgrate, non lontano da quel cortile antico e suggestivo di palazzo Agudio, che aveva accolto in belle serate d’estate i suoi concerti di canzoni popolari. Erano le serate con i canti delle violette, dell’estate con i grilli, parlavano di amore, nel senso di scoprire la storia, il filone di ogni cosa, di ogni umana vicenda, di comprendere i palpiti ed i sentimenti.
    Fra le vincitrici di quei concorsi per giovanissimi c’è stata anche Pieranna Rusconi, di Valmadrera; ha lasciato poi la canzone, prima per il Giornale di Lecco e poi per il piccolo schermo TV, dove è stata per anni speaker al telegiornale di TV Lecco. Pieranna Rusconi è ora un funzionario del Settore Cultura dell’Amministrazione Provinciale di Lecco.
Le serate per i talenti in erba erano presentate dal lecchese Gustavo Gnecchi, classe 1927, nativo del quartiere Rancio, deceduto nell’aprile 2016, a Vimercate, sede del suo soggiorno italiano, quando non era negli Stati Uniti, dove è coniugata la figlia Stefania. Gustavo Gnecchi ebbe un momento di larga popolarità quando presentò “Lascia o Triplica”, il gioco quiz del sabato sera presso l’oratorio San Luigi di Lecco centro, che imitava il famoso “Lascia o Raddoppia” di Mike Bongiorno sulla RAI TV.
Articoli correlati:
09.08.2016 - LECCO PERDUTA
A.B.
© www.leccoonline.com - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco