Questo sito usa cookie per offrire una migliore esperienza. Procedendo con la navigazione, acconsenti ad usare i nostri cookie. Maggiori informazioni | Chiudi
  • Sei il visitatore n° 33.116.781
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
cartoline
Scritto Domenica 08 gennaio 2017 alle 18:08

Valmadrera: forno e rifiuti, una 20ina di persone all'incontro con il sindaco

Si sono presentati in una ventina in comune, rispondendo all’“invito” del sindaco di Valmadrera Donatella Crippa per un confronto “diretto” (con piccoli gruppi di persone) su alcune tematiche connesse al termovalorizzatore Silea presente in città.
Dal 2 al 5 gennaio, in due diversi orari la mattina e la sera, residenti in paese (e non solo) sono stati ricevuti dal primo cittadino, che rispondendo alle circa 380 mail ricevute con l’intento di diffondere il documento “La salute non si brucia” redatto dal Coordinamento Rifiuti Zero, ha dato a tutti la possibilità di “prenotare” un incontro faccia a faccia attraverso un apposito portale in Rete.

L'impianto di Valmadrera

“Sono state una trentina le persone che lo hanno fatto, e oltre la metà di loro non vive a Valmadrera. Ne sono arrivati un po’ meno, ma l’esperienza è stata senz’altro positiva” ha commentato il sindaco della cittadina lecchese. “In questo modo, confrontandosi in maniera diretta su tematiche non semplici e sulle quali non sempre vengono diffuse informazioni corrette, l’istituzione si avvicina ai cittadini e per me è possibile comprendere preoccupazioni e perplessità di chi vive sul territorio, e spiegare come stiamo procedendo”.
Tra le tematiche discusse il progetto del Teleriscaldamento e l’analisi epidemiologica avviata con il coinvolgimento di sette comuni. Nel documento diffuso dal Coordinamento (che ha avviato anche un petizione online ad hoc) e inviato attraverso centinaia di mail al sindaco di Valmadrera e al collega di Civate Baldassare Mauri, si chiede loro di prendere posizione affinché ogni decisione relativa sul futuro del forno inceneritore venga sospesa in attesa dei risultati definitivi dell’indagine epidemiologica (attesi non prima della fine del 2018), e che venga effettuato anche uno studio “caso controllo georeferenziato sui casi acuti” di più breve durata.
“Uno degli aspetti che ho messo in chiaro con i residenti che ho incontrato è che condivido il loro interesse affinchè le cose siano fatte bene. Siamo dalla stessa parte, io rappresento i miei cittadini e per me la loro salute è prioritaria” ha spiegato Donatella Crippa. “E’ importante affrontare le diverse tematiche, con confronti diretti come quelli di questi giorni ma anche incontri pubblici, che mi sono stati chiesti da più persone. Ne organizzeremo uno l’ultima settimana di gennaio, con la partecipazione dei componenti del Comitato scientifico chiamato a vigilare sullo studio epidemiologico. Per chi in questi giorni non ha potuto presentarsi in comune, ricordo che è possibile prendere appuntamento con me attraverso gli uffici comunali”.
Martedì 10 gennaio il progetto di Teleriscaldamento sarà presentato ai consiglieri comunali a Calolziocorte e Merate, ultimi due appuntamenti promossi sul territorio a questo scopo.
Articoli correlati:
29.12.2016 - Valmadrera: forno e Teleriscaldamento, il sindaco invita ad un confronto in comune
© www.leccoonline.com - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco