Questo sito usa cookie per offrire una migliore esperienza. Procedendo con la navigazione, acconsenti ad usare i nostri cookie. Maggiori informazioni | Chiudi
  • Sei il visitatore n° 23.337.777
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
cartoline
Scritto Martedì 10 gennaio 2017 alle 13:16

Civate: ladri in Via alla Santa, rubati gli ori di famiglia. ''Ci hanno preso i ricordi''

“Ci hanno rubato i nostri ricordi. Quello che dà più fastidio, oltre al fatto che sono entrati in casa e hanno messo tutto in disordine, è che si sono portati via senza farsi scrupoli monili e oggetti in oro che avevano per la nostra famiglia un valore affettivo enorme”.
È ancora scossa per quanto accaduto la giovane civatese che rientrando a casa all’ora di cena, sabato sera, insieme al padre e alla nonna ha trovato ad attenderli una gran brutta sorpresa. Ignoti malviventi hanno approfittato della loro assenza per alcune ore nel pomeriggio per entrare in azione, forzando – con ogni probabilità con un piede di porco – la finestra del bagno e “passando in rassegna” i locali interni, situati sopra la farmacia del paese lungo Via alla Santa.

La palazzina teatro del furto

“La loro attenzione si è focalizzata sulle due camere da letto. Hanno tolto tutti i cassetti rovesciando il contenuto in giro, aperto ogni contenitore che hanno trovato: un disastro. Siamo rimasti tutti molto scossi, probabilmente ci hanno “curato” e sono entrati in azione quando siamo usciti”.
I ladri non hanno trovato denaro, ma hanno portato via tutto l’oro di famiglia. “C’erano catenine e altri monili ricordo del nostro battesimo e comunione, regali fatti dai parenti e che conservavamo con affetto. Ma anche gioielli dei miei nonni. Molti di questi avevano date e nominativi incisi,  abbiamo riferito alle forze dell’ordine queste informazioni quando abbiamo presentato denuncia. Speriamo che qualcosa possa essere ritrovato, anche se abbiamo poche speranze”.
Nonostante il furto sia avvenuto tra le 16.00 e le 19.00, dunque in pieno giorno, nessuno pare essersi accorto di nulla. “Eppure siamo su una delle vie principali del paese, e le persone vanno e vengono dalla farmacia. Quel pomeriggio anche altri che vivono qui erano via purtroppo. I ladri si sono arrampicati sul balcone per poter entrare”. Il fratello della giovane ha anche lanciato un “appello” attraverso i social network affinchè chi abbia visto qualcosa quel pomeriggio, o possegga informazioni di qualsiasi genere, li contatti.
R.R.
© www.leccoonline.com - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco