Questo sito usa cookie per offrire una migliore esperienza. Procedendo con la navigazione, acconsenti ad usare i nostri cookie. Maggiori informazioni | Chiudi
  • Sei il visitatore n° 22.239.052
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
cartoline
Scritto Martedì 10 gennaio 2017 alle 16:18

La strategia 2017 di Confcommercio Lecco: il presidente Peccati illustra le linee guida per l'associazione

Antonio Peccati
Uno sguardo al 2016 e ai primi mesi da presidente. Ma anche una riflessione su quelli che sono gli obiettivi per il 2017 a partire da una forte accelerazione sul capitolo turismo. A inizio anno, il presidente di Confcommercio Lecco, Antonio Peccati, illustra le linee guida dell'associazione partendo comunque da un'analisi del recente passato: “Mi pare prematuro fare un bilancio della mia presidenza: è stato un rinnovamento nel solco della continuità. Vedo, ad esempio, grande entusiasmo nelle new entry in Giunta, Cristina Valsecchi e Marco Caterisano: avere aperto a una donna che opera sul territorio e a un giovane che rappresenta il mondo dei Pubblici Esercizi credo sia un segnale importante. E poi voglio ringraziare il mio predecessore alla guida di Confcommercio Lecco. Peppino Ciresa ha svolto nei suoi dieci anni di presidenza un lavoro eccellente per l’associazione e per le imprese. Sono orgoglioso di essere stato al suo fianco in Giunta e sono altrettanto felice che abbia accettato, con grande entusiasmo, di restare a collaborare in Giunta”.
La  Presidenza Peccati si è caratterizzata fin da subito per una grande attenzione per il turismo: “E’ così. Il turismo rappresenta una delle carte principali su cui il territorio si gioca il proprio futuro e una pietra miliare del mio mandato. Fin dal mio insediamento abbiamo iniziato a lavorare su alcuni progetti specifici capaci di rilanciare il territorio e favorirne l’attrattività in chiave turistica . Mi piace ricordare i tre concorsi di idee che abbiamo lanciato a ottobre davanti al sindaco di Lecco Virginio Brivio:  uno sulla progettazione-riqualificazione del lungolago dal Monumento dei Caduti alle Caviate, uno sulla realizzazione di un centro sportivo dei Piani Resinelli, uno sulla possibile riqualificazione in ottica mountain-bike dei Piani d’Erna. Così come stiamo lavorando sul fronte del lancio dell’”Università del Turismo”, il progetto di una formazione di livello da ospitare qui a Lecco. Su questo tema abbiamo già incontrato il Politecnico e prossimamente  incontreremo la Bocconi e la Tsm-Trentino School of Management”.
Inevitabile poi guardare al 2017. “Sarà un altro anno difficile. Come Confcommercio saremo a fianco del nostri associati per accompagnarli e consigliarli. In questo senso rafforzeremo l’ambito della formazione, dove vogliamo ulteriormente crescere anche adottando nuove modalità operative. Inoltre vogliamo potenziare i nostri servizi, in primis quelli legati al mondo digitale, ed essere ancora più presenti sul territorio andando incontro alle esigenze degli imprenditori. Al nostro interno come associazione credo molto nel lavoro dei Consigli di Categoria e di Zona, ma anche in quello delle nostre partecipate. A tutti chiederò un ulteriore sforzo per raggiungere insieme i traguardi prefissati”. Gli obiettivi per l’anno che si è appena aperto sono chiari: “Dobbiamo fare in modo di confermare il ruolo che Confcommercio Lecco ricopre con pieno merito nel panorama lecchese, facendo ancora meglio quello che già facciamo e sviluppando ambiti nuovi e innovativi. Il mondo del commercio del turismo e dei servizi, anche a Lecco, è in continuo cambiamento. E Confcommercio Lecco deve sapere anticipare, interpretare e rappresentare questi cambiamenti”.
© www.leccoonline.com - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco