Questo sito usa cookie per offrire una migliore esperienza. Procedendo con la navigazione, acconsenti ad usare i nostri cookie. Maggiori informazioni | Chiudi
  • Sei il visitatore n° 22.137.556
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
cartoline
Scritto Mercoledì 11 gennaio 2017 alle 15:45

Pescate-Garlate: 151.000 € di sanzioni per violazioni al Cds, 10.000 € elevate dal sindaco

Nel corso del 2016 sui territori di Pescate e Garlate sono state elevate sanzioni, per violazioni al codice della strada, pari a 151.000€. Una cifra rilevante, considerando il fatto che attualmente sono in servizio due soli agenti (Cristiano Crimella e Benigno Castelnuovo), mentre ad occupare il ruolo di Responsabile del Comando di Polizia locale è il primo cittadino pescatese Dante De Capitani, il quale da solo ha multato veicoli in divieto di sosta per un ammontare complessivo di 10.000€.
Ad “aiutare” gli uomini in divisa ci hanno pensato però i dispositivi elettronici in grado di "leggere" le targhe delle vetture e rilevare con tempestività e precisione eventuali “irregolarità”.

La sede del comando pescatese

“Dei 151.000 € di sanzioni i due terzi afferiscono al territorio di Pescate, dove sono presenti telecamere a lettura targhe fisse nell’area della rotatoria del terzo ponte. Le multe in questo caso vengono elevate quando sono presenti gli agenti, che sono tenuti a fermare i veicoli in transito” ha spiegato il sindaco. “Entro i confini di Garlate si utilizza invece un dispositivo mobile. L’automobilista che dovesse incorrere in qualche irregolarità non viene fermato, ma gli arriva la sanzione a casa.  La maggior parte di queste multe riguardano la mancata revisione del veicolo. Le persone che vivono qui sanno che effettuiamo questo tipo di controlli, e infatti i pescatesi e garlatesi che abbiamo sanzionato si contano sulle dita di una mano. Quella che attraversa i due paesi è un’importante direttrice di traffico, e tanti di coloro che sono stati “pizzicati” provengono da altri comuni, o addirittura da fuori Provincia e fuori Regione”.
Le sanzioni elevate dal primo cittadino riguardano invece esclusivamente il territorio pescatese e veicoli in divieto di sosta. “Anche in questo caso sono perlopiù persone provenienti da fuori a parcheggiare dove non dovrebbero. In particolare, in corrispondenza dei tre esercizi commerciali maggiori (tra cui il ristorante che ha aperto da poco i battenti) in tanti utilizzano impropriamente la ciclopista, che ha ben altro scopo”.

Immagine di repertorio di un servizio notturno

Il 50% degli introiti derivanti dalle sanzioni saranno reimpiegati per la manutenzione delle strade, ma non solo. “La riqualificazione di asfalti e segnaletica rientra tra gli interventi da finanziare con questi fondi, ma anche opere per incrementare la sicurezza di chi utilizza la sede stradale (come il nuovo attraversamento in Pescalina, finanziato da noi) e l’utilizzo degli “Angeli pescatesi”, agenti in servizio aggiuntivo sul territorio. Il tutto senza “intaccare” il portafogli dei residenti dei due comuni, che sono a conoscenza dei controlli e dunque ligi al dovere”.
Si cerca nel frattempo un terzo agente disposto a lavorare sui due territori. Alla selezione attraverso mobilità avviata prima della fine dell’anno ha risposto un solo “aspirante”, non ritenuto idoneo. Il procedimento sarà riproposto a breve.
R.R.
© www.leccoonline.com - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco