Questo sito usa cookie per offrire una migliore esperienza. Procedendo con la navigazione, acconsenti ad usare i nostri cookie. Maggiori informazioni | Chiudi
  • Sei il visitatore n° 28.550.344
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
cartoline
Scritto Mercoledì 15 febbraio 2017 alle 15:31

Lecco: torna a crescere la popolazione, +132 unità. Nel 2016 la 'cicogna più pigra' dell'ultimo decennio, tante le persone sole

Contrariamente al 2015, chiusosi con un saldo negativo (-158) al 31.12.2016 la popolazione lecchese è tornata ad aumentare, seppur non riuscendo a colmare il gap dell'anno precedente. La "risalita" si è fermata a +132, con 48.131 residenti registrati all'anagrafe dei quali 23067 maschi e 25064 femmine. A tale "volume" si è arrivati grazie a 329 nuovi nati (il numero più basso dell'ultimo decennio, con un trend costantemente in decrescita dal 2009) e 1910 nuovi lecchesi controbilanciati da 531 decessi e 1576 partenze verso altri lidi.

"Il trend di residenti in città si conferma tutto sommato stabile, con un lieve aumento di 132 unità" commenta l'assessore ai servizi istituzionali del Comune di Lecco, Anna Mazzoleni. "Il dato che ci fa essere più attenti come Amministrazione è il numero dei componenti dei nuclei famigliari: su 21.638 famiglie, 8.139 sono nuclei con un solo componente, 6.254 le coppie. Se incrociamo questi dati con le classi di età e lo stato civile, si può desumere come il tessuto demografico lecchese stia progressivamente cambiando negli ultimi anni. I numeri ci dicono che il ricambio generazionale è molto rallentato: i nuclei monoparentali aumentano e sempre più tendono a coincidere con le fasce di età più alte. Scenario quindi sensibile a tanti fenomeni problematici, quali la solitudine degli anziani, la difficoltà nel trovare un supporto di aiuto domestico e non solo: la necessità di rimodulare i servizi offerti ai cittadini è un'altra delle grandi sfide alla quale è chiamata l'Amministrazione, insieme a tutti gli altri enti pubblici con i quali condivide la responsabilità del progettare a lungo termine le strategie assistenziali".  


CLICCA SULL'IMMAGINE PER INGRANDIRLA

Il centro, oltre a riconfermarsi come il quartiere più popoloso, è anche il "rione" di Lecco che maggiormente attira: in un anno il numero di residente è cresciuto di 177 unità. Il Caleotto, secondo quando a "crescita" nel giro di 12 mesi si è fermato a 58 innesti, seguito poi da Maggianico, in positivo così come Castello e Acquate. Sostanzialmente stabile la popolazione a Chiuso (+1) mentre perdono "consenso" tutte le altre località cittadine a cominciare da Bonacina (-32), San Giovanni e Santo Stefano (-30 ognuna).

Nonostante la flessione, quest'ultimo rione si conferma - dopo il centro e Castello -  come il più popoloso. Seguono Germanedo e Acquate. 
© www.leccoonline.com - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco