Questo sito usa cookie per offrire una migliore esperienza. Procedendo con la navigazione, acconsenti ad usare i nostri cookie. Maggiori informazioni | Chiudi
  • Sei il visitatore n° 34.654.380
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
cartoline
Scritto Venerdì 17 febbraio 2017 alle 12:37

Lecco: ecco i Regnanti del Carnevalone 2017, tante le novità. Si balla un'ora in più

Erica Motta, Angelo Belgeri e Lorenzo Riva. Saranno loro, rispettivamente nei panni della Regina Grigna, del Re Resegone e  del Gran Ciambellano, i protagonisti dell'edizione 2017 del Carnevalone di Lecco. Barista dell'Isolago la prima, commerciante il secondo e alpino del Gruppo Pizzo Erna il terzo, riceveranno le chiavi della città il prossimo 26 febbraio quando si aprirà ufficialmente la "settimana grassa", costellata da una fitta serie di appuntamenti con culmine nella giornata di sabato quando le vie del centro saranno invase da carri e mascherine nel pomeriggio e da lecchesi pronti a scatenarsi a ritmo di musica la sera, con quattro differenti "palchi" per andare incontro ai gusti e alle aspettative di tutti.

Foto di gruppo con i regnanti 2016 e 2017. Alle loro spalle parte degli organizzatori

"La piazza magari così apparirà meno piena ma se ci conterete tutti, saremo molti molti di più rispetto agli altri anni" ha asserito Alfredo Polvara in rappresentanza, insieme al presidente Enrico Valsecchi, di LTM, l'associazione che da ormai tre mesi sta lavorando per offrire a Lecco il "suo" Carnevalone. "Parecchie saranno le novità. La prima sarà la musica fino alla una di notte, per accontentare anche i più giovani. Ringraziamo per questo monsignor Cecchin che, seppur da mezzanotte sarà Quaresima, ci ha comunque concesso un'ora di divertimento in più" la battuta a cui ha fatto seguito, altrettanto scherzosamente, la replica del sindaco Virginio Brivio pronto a evidenziare come, fino a prova contraria, le ordinanze per le concessioni delle deroghe le firmi ancora in sindaco. "Ogni tanto facciamo qualche "pastrugnata" - ha aggiunto il primo cittadino - ma siamo anche capaci di rimediarvi".

Angelo Belgeri

Erica Motta

Lorenzo Riva

"La seconda novità è invece un ritorno" ha proseguito Polvara. "Ripartiremo da viale Turati" ha asserito, spiegando come i bambini più piccoli potranno poi unirsi al corteo nei pressi dell'ex area Faini per poi sfilare per il centro città, fino al Municipio dove scatterà il "liberi tutti", con le premiazioni previste poi in piazza Garibaldi, dove si esibiranno anche gli sbandieratori di Primaluna e LTM offrirà ai presenti l'aperitivo.
"Il Gran Galà poi si terrà all'oratorio dei Cappuccini" ha aggiunto, proseguendo con i piccoli grandi "dettagli" nuovi di un consolidato cartellone di iniziative collaterali in attesa del sabato. "Anche questa scelta vuole essere testimonianza della nostra amicizia con Viale Turati". Riposte dunque nel cassetto le polemiche dello scorso anno, quando il rione, storico punto di partenza e di arrivo del festoso corteo, era stato escluso dal tragitto di carri e figuranti nel tentativo di accorciare la "passeggiata".

Alfredo Polvara, Virginio Brivio e Enrico Valsecchi

Ad aprire il corteo - è già stato svelato - sarà una "citazione" Promessi Sposi. Vi sarà infatti una lucia scortata da personaggi in costume e dai firlinfue di San Giovanni, a ulteriore riprova del coinvolgimento di  gran parte dei rioni cittadini, aspetto sul quale ha posto il proprio accento Brivio.
Ma come hanno reagito i nuovi regnanti nell'apprendere di essere stati scelti per raccogliere l'eredità di Lorenzo Colombo, Tonia D'Apolito e Elio Bonfanti, protagonisti dell'edizione 2016?
Membro di Giunta di Confcommercio e presidente del Gruppo Ferramenta, Angelo Belgeri ha affermato di "aver accolto con entusiasmo, semplicità e disponibilità la proposta" dichiarando di essere onorato di potersi mettere "al servizio in primis dei bambini e di tutti coloro che hanno voglia di vivere il vero spirito del Carnevale", ricordando come il successo della manifestazione sia legato al lavoro di numerosi volontari. "E' come il pane, ci vuole tempo per farlo lievitare" ha detto così del Carnevalone lecchese.

I regnanti

"Mi sento una privilegiata nel ruolo di Regina" ha ammesso Erica Motta, titolare del Bar 101. "Regalare sorrisi e riceverne altrettanti sarà una soddisfazione" ha poi aggiunto, ricordando come giorno dopo giorno i regnanti saranno chiamati a far visita alle scuole ma anche agli Istituti di cura per anziani e alle strutture cittadine per diversamente abili.
"Sono contentissimo di fare il Ciambellano", ha concluso Lorenzo Riva, penna nera ma, prima di tutto, per come si è auto-presentato, "nonno a tempo pieno".
Non resta dunque che aspettare il via alla festa.
Questo il programma completo:


© www.leccoonline.com - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco