Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 63.028.798
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
cartoline
Scritto Mercoledì 08 marzo 2017 alle 16:53

Filca: il piano illustrato ai giudici, altri 12 giorni d'attesa per la decisione sull'ammissione. Le banche pronte a immettere liquidità

Giacomo Fumeo
Ci vorranno almeno altri 12 giorni per sapere se il Tribunale di Lecco ammetterà o meno il concordato liquidatorio presentato da Filca Cooperative. Nel pomeriggio odierno, infatti, sentite le parti - ed in particolare il pool di professionisti, capitanato dall'avvocato Luca Finocchiaro, legale scelto dal presidente Giacomo Fumeo, presente personalmente, come sempre, al cospetto dei giudici - come da prassi sono stati concessi ulteriori 7 giorni al commissario giudiziario, il dr. Riccardo Nucera, per il deposito di eventuali osservazioni alle quali - in 5 giorni - potrà poi replicare la società.
"E' andata bene" ha commentato a caldo proprio il dr. Fumeo. "Abbiamo illustrato tutte le caratteristiche del piano". A precisa domanda, relativamente ai "capisaldi" del corposo documento portato all'attenzione del Tribunale, l'imprenditore a capo della "cooperativa di cooperative" ha fatto riferimento alla conferma di nuova finanza iniettata direttamente da tutte le banche coinvolte - 5 differenti istituti di credito - per pagare (al 100%) tutti i creditori privilegiati, citando dunque in particolare i lavoratori. Di poco superiore al 20% (previsto dalla normativa) invece la percentuale di copertura che verrà proposta ai chirografari.
Anche alla seduta odierna ha presenziato, come già alle precedenti, anche il sostituto procuratore Nicola Pretori, firmatario dell'istanza di fallimento "in stand-by" proprio perchè surclassata dalla procedura concorsuale.
Scocciato - per usare un eufenismo -  per l'ulteriore attesa che si prospetta il Segretario della Fillea Cgil Giuseppe Cantatore, sottoscrittore di una proposta di conciliazione differente rispetto a quella sottoscritta dalla Cisl e già bombardato nella giornata odierna di richieste da parte dei lavoratori, interessati a conoscere quale sarà il loro "destino economico", legato per l'appunto all'ammissione e all'eventuale successiva omologazione del piano.
A.M.
© www.leccoonline.com - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco