Questo sito usa cookie per offrire una migliore esperienza. Procedendo con la navigazione, acconsenti ad usare i nostri cookie. Maggiori informazioni | Chiudi
  • Sei il visitatore n° 28.651.929
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
cartoline
Scritto Mercoledì 17 maggio 2017 alle 18:47

Catalogo Donne Single Lecco: avviso di garanzia e perquisizione a carico dell'ideatore. 'Trattamento illecito di dati' la contestazione mossa dalla Procura

La "copertina" della pubblicazione
Il fascicolo è approdato sul tavolo del sostituto procuratore Silvia Zannini solo nella mattinata di ieri, a pochi minuti - tra l'altro - dell'inizio dell'udienza del processo a carico dell'odontotecnico Francesco Sorrentino e del geometra di Palazzo Bovara Maurizio Castagna di cui il magistrato è titolare fin dall'avvio dell'attività investigativa. E già quest'oggi ha notificato a colui il quale al momento risulta l'unico indagato l'avviso di garanzia con contestuale perquisizione domiciliare.
Dopo i post di denuncia sui social, le "paginate" sui giornali, le prese di posizione e l'interessamento della trasmissione televisiva "Le Iene" sempre pronta a sguazzare in "inchieste" che coinvolgono la rete, si è instradato sul binario della "Giustizia" - a seguito anche delle querele sporte da parte dalle dirette interessate - il "caso del momento", ovvero quello relativo alla pubblicazione del "Catalogo Donne Single Lecco", e-book nel quale sono stati raggruppati 1.218 "profili" Facebook di altrettante ragazze e signore - alcune delle quali minorenni - che in rete dichiarano di vivere in città e si professano "libere". Distribuito in formato pdf con link diretto alle bacheche delle "attenzionate", il "volume" è stato messo in vendita nei giorni scorsi sul sito www.lulu.com, edito dall'omonima casa editrice - con sede a Raleigh (Carolina del Nord - fondata nel 2002 da Robert Young con la scopo di permettere agli autori di pubblicare le proprie opere direttamente senza incaricare un editore. Fin da subito i poliziotti della Squadra Mobile, investiti della questione, tramite la tracciatura del flusso monetario legato all'acquisto dell'opuscolo, sono risaliti anche al titolare del copyright ovvero tale Orangita Books, Associazione non-profit di promozione sociale con lo scopo di promuovere la cultura, in particolare quella scientifica e tecnica. Da lì il passo successivo, ovvero l'individuazione dell'ideato del Catalogo, identificato nel 49enne di Valmadrera Antonio Nicola Marongelli, finito prima nell'occhio del ciclone mediatico (con tanto di interviste a giustificazione della pubblicazione) e oggi destinatario dell'informazione di garanzia. Lo assiste l'avvocato Stefano Pelizzari, in co-difesa con la collega Viviana Bove. "Trattamento illecito di dati" l'ipotesi di reato sulla quale sta "investigando" il sostituto procuratore, ai sensi dell'articolo 167 del Testo Unico sulla Privacy che punisce chiunque, al fine di trarne per sé o per altri profitto o di recare ad altri un danno, procede al trattamento di dati personali in violazione, chiaramente, alle disposizione in materia.
Come reso noto ieri dall'onorevole Veronica Tentori - dettasi inorridita e indignata dalla vicenda -  del "caso" è già stato interessato anche il Presidente dell'Autorità garante della privacy Antonello Soro con l'apertura dell'iter per i dovuti accertamenti anche da parte di tale autorità amministrativa indipendente.
La quiete dopo la tempesta è ancora lontana dall'arrivare.
Articoli correlati:
16.05.2017 - Catalogo delle donne single: aperta procedura per accertamenti dal Garante della Privacy
12.05.2017 - Catalogo Donne Single che vivono a Lecco: prime querele, identificato un lariano
12.05.2017 - ''Catalogo'' di donne lecchesi single, iniziativa aberrante. Persone come prodotti, lesa la dignità umana
A.M.
© www.leccoonline.com - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco