Questo sito usa cookie per offrire una migliore esperienza. Procedendo con la navigazione, acconsenti ad usare i nostri cookie. Maggiori informazioni | Chiudi
  • Sei il visitatore n° 31.450.238
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
cartoline
Scritto Lunedì 11 settembre 2017 alle 15:14

Olginate: va in pensione Grazia Caselli, la storica cuoca dell’asilo 'Charlie Chaplin'

Dopo quasi trent’anni al servizio di “150 figli”, sempre alle prese tra padelle, piatti, posate e bicchieri – ovviamente in miniatura – anche per Grazia Caselli, cuoca alla scuola materna “C. Chaplin” di Olginate, è arrivato il momento di godersi la meritata pensione. Classe 1951, residente a Lecco, dal 1° dicembre 1988 ha sempre rappresentato un punto di riferimento per migliaia di bambini del paese e per i loro genitori, sicuri di trovare in lei – incaricata anche di accompagnare i piccoli sullo scuolabus – una figura affidabile e “materna” su cui poter contare.

Grazia Caselli

“Ancora non riesco a credere che fra tre settimane l’asilo non sarà più la mia seconda casa, se fosse stato per me non avrei mai rinunciato a questo lavoro” ci ha detto con un pizzico di tristezza la signora Grazia, che d’ora in avanti si dedicherà a tempo pieno ai suoi tre figli e ai due nipotini.

Grazia con le sue colleghe della cucina

“Qui mi sono sempre sentita in famiglia, sia con le maestre sia con le collaboratrici scolastiche: Sonia Knikman, la cuoca che ha lavorato al mio fianco per più di 25 anni, è sempre stata come una sorella per me, ma Angela Agati, il mio attuale “braccio destro”, non è stata da meno. A mancarmi di più, però, saranno sicuramente i bambini, i miei “150 figli”, come li ho sempre definiti con affetto: in questi anni, del resto, ne ho visti crescere migliaia, cercando sempre di stare al loro fianco come una nonna, pronta ad aiutarli in caso di bisogno, ma anche a condividere con gioia le loro piccole conquiste quotidiane. Mi si stringe il cuore quando alcuni di loro, ormai alle scuole elementari, vengono a salutarmi con un abbraccio, dimostrandomi tutto il loro affetto”.

Grazia con alcune maestre e collaboratrici scolastiche

Per ringraziarla a dovere e farle sentire meno la nostalgia della “Charlie Chaplin”, le colleghe di Grazia – che non hanno esitato a definirla come “una persona stupenda, sempre disponibile e attenta  ai bisogni di tutti” – hanno preparato per lei un simpatico libro che raccoglie una serie di fotografie scattate a scuola, tra la mensa e la cucina, ma anche durante le numerose feste a cui la cuoca non ha mai voluto mancare; accanto ad esse, alcune delle sue più “celebri” frasi, pronunciate ad esempio per invitare i bambini a mangiare gli ottimi piatti da lei preparati o a “fare i bravi” sul pullmino nel tragitto verso casa.
B.P.
© www.leccoonline.com - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco