Questo sito usa cookie per offrire una migliore esperienza. Procedendo con la navigazione, acconsenti ad usare i nostri cookie. Maggiori informazioni | Chiudi
  • Sei il visitatore n° 34.762.302
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
cartoline
Scritto Lunedì 11 settembre 2017 alle 16:45

Lecco, vertenza su matrimonio d'urgenza non concesso: 'è finita'

Sandro Frara
"E' finita". La vertenza in sede giudiziaria tra il Comune i Lecco e la "non-moglie" di Sandro Frara, l'assistente sociale spirato in un letto dell'ospedale Manzoni senza poter essere unito in matrimonio con la madre dei suoi due figli in punto di morte, è definitivamente chiusa. Dopo la pronuncia della Corte d'Appello dello scorso maggio, con la dichiarazione di inammissibilità del ricorso presentato dall'Ente pubblico contro la pronunzia di primo grado del giudice del Tribunale di Lecco Mirco Lombardi, Palazzo Bovara non è andato oltre, lasciano passare in giudicato la sentenza, senza spingersi fino alla Cassazione. L'olgiatese Ginevra Brivio, assistita dall'avvocato Raffaella Gianola affiancata dalla collega Alessandra Colombo, ha vinto, sebbene - chiaramente - la sua sia una vittoria assolutamente amara, zuppa di quel dolore per non aver potuto esaudire l'ultimo desiderio del proprio compagno di vita che non verrà affievolito ne' tanto meno cancellato dal "rimborso" che le è stato assicurato. Il suo Sandro avrebbe voluto, quale estremo gesto d'amore, prenderla in sposa per poterle garantire quei diritti - la pensione di reversibilità in primis - che lo Stato italiano altrimenti non le avrebbe riconosciuto. Non c'è riuscito, nonostante abbia sottoscritto egli stesso dal letto d'ospedale, la richiesta per poter accedere alla procedura prevista per i matrimoni d'urgenza. Frapponendo vincoli burocratici, per usare l'espressione scelta dalla Corte, il Comune di Lecco ha ritardato la celebrazione delle nozze, non mandando nessuno a verificare le reali condizioni del richiedente ma, di contro, chiedendo per due giorni delle certificazioni. L'assenso degli Uffici è arrivato solo quando le condizioni dell'uomo - 54 anni appena - erano ormai tali da non consentirgli di esprimere la propria volontà, venendo a mancare poco dopo.
"Non è stato promosso ricorso per Cassazione: questa per noi è un'ottima notizia" ha confermato l'avvocato Gianola, ben consapevole del fatto che, probabilmente, la pronuncia del dottor Lombardi, la prima di questo tipo in Italia, farà scuola. "Effettivamente la scelta del Comune di non ulteriormente impugnare la sentenza è assolutamente positiva. Ora la mia cliente è anche emotivamente tranquilla".
240.000 euro - cifra calcolata sommando il presunto introito che Ginevra Brivio avrebbe avuto garantito dalla pensione di reversibilità qualora fosse riuscita a diventare la "signora Frara" alle spese legali sostenute dalla stessa - l'entità dell'assegno staccato da Palazzo Bovara, per l'errore, accertato in sede giudiziaria, compiuto dagli Uffici.


Articolo correlato:
Lecco: rigettato l'appello del Comune, conferma la condanna per le nozze in punto di morte negate
Bettega: "non hanno sposato Ginevra e Sandro per non rischiare una multa di 120 €"
Lecco: chiedo alla Giunta di ritirare il ricorso sulla 'sentenza Frara', quel mandato non le fa onore e dignità
Lecco, vertenza tra il Comune e la 'moglie mancata' di Frara: ''con l'Appello il Palazzo si schiera ancora contro i cittadini''
Lecco: il Comune ricorrerà in Appello contro la sentenza di condanna per il 'mancato matrimonio' tra Sandro e Ginevra
Lecco: 'ho dovuto elemosinare un mio diritto', parla Ginevra la 'non-moglie' di Sandro Frara, morto senza poterla sposare
Lecco: la richiesta di un 54enne per sposare la compagna in punto di morte rimase inevasa, giudice condanna il Comune
Merate, i colleghi ricordano Sandro Frara: ''con te siamo diventate persone migliori''
Olgiate: è morto improvvisamente Sandro Frara, 54 anni. Era un assistente sociale del CPS di Merate. Effettuata l’autopsia
© www.leccoonline.com - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco