Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 67.909.468
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
cartoline
Scritto Venerdì 20 ottobre 2017 alle 15:08

Vice presidente del distretto: veti incrociati, nomina rinviata

Fumata nera all’assemblea dei sindaci dei distretto di Lecco chiamati, tra l’altro, a nominare il vice presidente in sostituzione del dimissionario Luca Picariello, assessore ai servizi sociali del comune di Mandello. Diversi i criteri di scelta: per area politica di riferimento, il presidente Filippo Galbiati è di centrosinistra per cui il vice dovrebbe essere di centrodestra, per territorio, per disponibilità, tenendo conto che si tratta di una carica senza alcun rimborso, neppure il carburante per raggiungere Lecco città. Sulla carta il favorito era John Patrick Tomalino, assessore ai servizi alla persona di Merate ma contro questa candidatura si sono levate diverse voci di amministratori dell’area lecchese e del lago tra cui quella ferma di Cristina Bartesaghi, sindaca di Abbadia. Questo perché Galbiati è di Casatenovo e Tomalino di Merate, entrambi quindi dell’ambito distrettuale meratese. Alla fine non è stato possibile convergere su un nome condiviso per cui la decisione è stata rinviata ad altra seduta.
© www.leccoonline.com - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco