Questo sito usa cookie per offrire una migliore esperienza. Procedendo con la navigazione, acconsenti ad usare i nostri cookie. Maggiori informazioni | Chiudi
  • Sei il visitatore n° 34.814.122
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
cartoline
Scritto Lunedì 13 novembre 2017 alle 20:54

Al via la Maratona Telethon 17, eventi per sostenere la ricerca

Torna puntuale come ogni anno l’appuntamento con lo sprint finale della “Maratona” di solidarietà organizzata dalla UILDM (Unione Italiana Lotta Distrofia Muscolare Onlus) e dal Coordinamento Provinciale di Telethon Lecco. Una vera e propria gara di generosità, giunta alla sua 26^ edizione, che si avvia sempre più spedita verso un nuovo record, sia in termini di fondi raccolti da destinare alla ricerca, sia dal punto di vista delle persone coinvolte e del numero di manifestazioni promosse.

Gli organizzatori della Maratona Telethon insieme ai rappresentanti delle realtà coinvolte

Entro la fine dell’anno, infatti, nei 96 Comuni aderenti si saranno superate abbondantemente le 200 iniziative, grazie anche al “concentrato” di eventi che andranno in scena nei prossimi 40 giorni, fino al 23 dicembre. Ancora una volta, quindi, saranno organizzati concerti e spettacoli teatrali, ma non mancheranno anche i tornei sportivi, le cene solidali e, soprattutto, le tradizionali vendite di panettoni, cioccolatini e calendari nelle piazze. Un bel “gioco di squadra per la vita”, insomma, per citare il presidente della Provincia Flavio Polano, che ha auspicato un grande successo per la Maratona di Telethon 2017.

Il sindaco di Lecco Virginio Brivio e Renato Milani, presidente del Coordinamento Telethon Lecco

“Sono sicuro che ancora una volta insieme taglieremo importanti traguardi” ha commentato il sindaco di Lecco Virginio Brivio. “D’altronde, si sa, i lecchesi sono davvero imbattibili quando si tratta di dare una mano al prossimo: se poi a “spronarci” c’è un’organizzazione seria come Telethon, che lavora solo ed esclusivamente perché anche l’ultimo centesimo arrivi nelle mani giuste, siamo ancora più convinti della bontà e della necessità di compiere un gesto di altruismo che non aiuta soltanto le persone affette da patologie rare, ma tutti noi. Sostenere i medici impegnati nel trovare una cura per le malattie genetiche è un dono enorme, che possiamo e dobbiamo fare alle generazioni di oggi e di domani”.

Il presidente dell’UILDM Lecco Gerolamo Fontana, il ricercatore Roberto Maggi

Del resto, come ha sottolineato anche Roberto Maggi, dell’Università degli Studi di Milano, in questo ambito la ricerca è ancora all’inizio: il lavoro da fare è sempre tanto, non solo per quanto riguarda i percorsi terapeutici, ma anche per le diagnosi.
“Quello delle cure è l’ultimo fondamentale gradino, ma non si deve dimenticare l’importanza delle analisi “a monte”, indispensabili per scoprire la natura e l’esatto funzionamento dei geni che causano l’insorgenza delle patologie” ha aggiunto Andrea Ballabio, dell’Istituto Telethon di Genetica e Medicina di Pozzuoli, dove sono impegnati circa 220 giovani ricercatori.

“Soltanto restando uniti sarà possibile sconfiggere queste malattie: i fondi raccolti tramite iniziative come questa costituiscono solitamente il 30% delle risorse necessarie al nostro sostentamento, che per la restante parte vengono coperte da fondi internazionali. La solidarietà, quindi, non basta, ma è assolutamente fondamentale per andare avanti”.
Tanti anche i progetti sperimentali avviati per la prima volta proprio sul nostro territorio, come è stato spiegato anche lo scorso venerdì al Polo Territoriale di Lecco del Politecnico di Milano, durante un meeting formativo-divulgativo dal titolo “Dalla riabilitazione alle emergenze-urgenze del malato neuromuscolare: quali risorse nella realtà lecchese”.

“Ancora una volta siamo in cima all’Italia” ha dichiarato Gerolamo Fontana, presidente di UILDM Lecco. “Venerdì abbiamo messo il primo mattone di un importante progetto che con buona probabilità verrà portato avanti all’Ospedale Mandic di Merate, in grado di raggiungere un bacino di utenza “dislocato” su cinque province: il percorso punta alla formazione di circa 60.000 persone tra volontari, medici e paramedici, nonché alla realizzazione di un’App in grado di mettere i malati, dovunque si trovino, in contatto diretto con una centrale Areu, che in caso di emergenza potrà ricevere in seduta stante anche la loro cartella clinica. Grazie a un importante lavoro sinergico di ricerca, inoltre, si sta lavorando per la creazione di un braccio bionico che i disabili possano comandare a seconda delle loro esigenze soltanto con lo sguardo, senza nemmeno parlare”.

Andrea Ballabio e il presidente della Provincia di Lecco Flavio Polano

La “Maratona” Telethon 2017 vedrà anche il coinvolgimento di quasi 15.000 studenti, attraverso appositi incontri di informazione e sensibilizzazione promossi sia nelle scuole, sia in sedi esterne: il prossimo 23 novembre, ad esempio, circa 700 ragazzi interverranno presso l’Aula Magna del Politecnico di Lecco per una conferenza dal titolo “La ricerca di base quale motore delle conoscenze”, alla quale parteciperà come ospite d’onore anche il cantante e conduttore televisivo Paolo Belli. Gli studenti dell’Istituto Bertacchi saranno invece protagonisti della serata di lunedì 11 dicembre in Sala Ticozzi, dove presenteranno il progetto “Cittadini del mondo” con il concerto dei Sol Quair diretti dal Maestro Giuseppe Caccialanza.

Il sindaco Virginio Brivio consegna un gagliardetto del Comune di Lecco ad Andrea Ballabio,
giunto in città direttamente da Napoli per l’avvio della Maratona Telethon

La “Maratona” si concluderà giovedì 21 e venerdì 22 dicembre con il doppio appuntamento con “Bellano’s got Talent”, l’evento a cura di musicisti, ballerini e cantanti “in erba” giunto alla quinta edizione. È proprio il “paese degli artisti” sulle rive del Lago, del resto, a detenere lo “scettro” della solidarietà di Telethon, con una media di donazioni di 7 euro a persona contro l’1.50 euro del resto della Provincia. Continua, nel frattempo, il concorso-censimento a premi provocatoriamente lanciato da Angelo Fontana per indovinare l’esatto numero delle galline presenti a Monte Marenzo, ovviamente a favore di Telethon.
Per visualizzare il programma dettagliato degli eventi clicca qui.
© www.leccoonline.com - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco