Questo sito usa cookie per offrire una migliore esperienza. Procedendo con la navigazione, acconsenti ad usare i nostri cookie. Maggiori informazioni | Chiudi
  • Sei il visitatore n° 34.813.923
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
cartoline
Scritto Martedì 14 novembre 2017 alle 18:02

Filca: anche la Procura sottoscrive una 2^ istanza di fallimento, seduta unica il 13-12

Il sostituto procuratore
Nicola Preteroti
A distanza di un anno, la Procura torna a chiedere il fallimento di Filca Cooperative. La prima istanza, sottoscritta dal pubblico ministero Nicola Preteroti, risale al 20 dicembre 2016, quando ancora si era in attesa di leggere il piano concordatario la cui ammissione, avvenuta solo nell'aprile scorso, ha poi cristallizzato la situazione, lasciando in stand-by l'azione esercitata dal magistrato lecchese. A omologa non ancora accordata, il sostituto procuratore nei giorni scorsi ha presentato nuovamente la "richiesta" di fallimento della società cooperativa con sede legale in città, leader tra le realtà edilizie di questo tipo in Lombardia, presente in tutta la regione con una capillare rete di uffici a supporto dei propri affiliati "firmatari", in più di trent'anni di attività, di oltre 800 interventi edificatori in 280 comuni del Nord Italia, con 17.000 unità immobiliari consegnate e quasi 600 - stando al sito internet "aziendale" - ancora in cantiere, almeno sulla carta. La discussione dell'istanza, prevista per il 12 dicembre, con ogni probabilità slitterà al giorno successivo, il 13, quando al cospetto del giudice delegato Dario Colasanti sono già convocati i commissari giudiziali e il legale rappresentante di Filca (il dottor Giacomo Fumeo assistito dall'avvocato Luca Finocchiaro), in relazione alla supposta inammissibilità del concordato ipotizzata dal dottor Riccardo Nucera e dalla dottoressa Raffaella Paveri, comparando la proposta in oggetto con l'analogo documento (strettamente interconnesso) depositato in relazione a Fincasa, la finanziaria del gruppo destinata a seguire le orme della "casa madre". Nello specifico, i due professionisti, avrebbero  evidenziato come, in considerazione anche dall'assoggettamento a procedure concorsuali delle cooperative di primo livello debitrici, la prospettiva di effettivo soddisfacimento di alcune classi di creditori - il ceto bancario - tramite l'emissione di obbligazioni chiamate "notes",  "oggi indicata al 20,57% su un nominale di 38,5 milioni circa, verrebbe a ridursi al 13,17% sul realizzo stimato di 24,6 milioni circa", di fatto non ottemperando alle prescrizioni di legge. Una, dunque, la domanda a cui il 13 dicembre si dovrà trovare una risposta: come superare tale scoglio per evitare l'apertura dell'iter di revoca del concordato e scongiurare quel fallimento chiesto invece, di contro, anche dalla Procura impegnata a scavare tra le pieghe della contabilità della società cooperativa? Il dottor Preteroti parrebbe infatti determinato nel voler vedere chiaro in relazione a possibili falsi in bilancio legati - a suo giudizio - alla valutazione delle partecipazioni di Filca (nel mondo del mattone ma non solo controllando anche imprese del settore dell'informazione) nonché ad un'operazione di scissione della tesoreria ritenuta dal magistrato "da indagare". Ed ancora, penderebbe lo stesso sospetto già estrinsecato lo scorso anno: nel 2013, all'atto dell'emissione dei minibond dal valore complessivo di 16 milioni con scadenza 2019, la società era nelle condizioni di sostenere tale operazione? Un raffronto temporale porterebbe la Procura a dubitarne: già a distanza di pochi mesi dall'ingresso di liquidità, sarebbero infatti emersi i primi problemi con le retribuzioni dei dipendenti e la successiva sospensione dei compensi da parte degli amministratori. Le obbligazioni hanno dunque concorso a aggravare il dissesto di Filca? Anche su tali aspetti verterà l'udienza del 13 dicembre, con il deposito di eventuali memorie e documentazione integrativa "salva piano" da parte dello studio legale che segue il dottor Fumeo previsto entro e non oltre il 7.
Articoli correlati:
11.11.2017 - Lecco: soglie di soddisfazione dei creditori troppo basse, a rischio il concordato di Filca. All'asta l'arredo di sei sedi
30.10.2017 - Lecco, un altro concordato in casa FILCA: la 'finanziaria' del Gruppo è ammessa alla procedura. Debiti per 40 milioni di €
10.04.2017 - FILCA: ascesa e caduta del leader dell’edilizia cooperativa. 185 milioni di debiti, 51 di attivo. Ecco i dettagli del concordato
05.04.2017 - Filca ammessa al concordato: il piano prevede la copertura integrale di debiti per oltre 16 milioni e 'notes' per le banche
08.03.2017 - Filca: il piano illustrato ai giudici, altri 12 giorni d'attesa per la decisione sull'ammissione. Le banche pronte a immettere liquidità
21.02.2017 - Lecco: se per Filca il piano 'allontana' l'ipotesi fallimento, per Iniziative editoriali l'istanza dei lavoratori ha decretato la fine
01.02.2017 - Lecco, Filca: Fumeo dal giudice a tracciare le linee del piano. Il Pm chiede il fallimento anche della pubblicitaria controllata
13.01.2017 - Filca, i sindacati: 'entro marzo il licenziamento di altri 35 lavoratori, problema sociale'
10.01.2017 - Lecco: decretato il fallimento dello 'studio tecnico' di Filca, esposizione debitoria per 5 milioni €
23.12.2016 - FILCA Cooperative: massimo impegno nell'interlocuzione con il ceto bancario per redigere il piano liquidatorio. Incontreremo il PM
21.12.2016 - Lecco: avanzata un'istanza di fallimento per Filca, la firma il sostituto procuratore Preteroti. In 'default' il bond da 16 milioni
26.11.2016 - Lecco, anche la Iniziative editoriali, società che confezionava la Gazzetta, segue Filca e Modulo zeta: chiesto il concordato
06.09.2016 - Lecco, Filca: primo incontro tra sindacati, commissario e Fumeo. Richieste garanzie
25.08.2016 - Lecco: chiesto il concordato anche per la Modulo Zeta srl, lo studio di ingegneria controllato da Filca. A casa i dipendenti
24.08.2016 - Il crollo di Filca segna la fine dell'impero mediatico di Fumeo. Chiusa la 'Gazzetta di Lecco' resta incerto il futuro del gruppo
22.08.2016 - Lecco: FILCA Cooperative chiede il concordato, il Tribunale concede 120 giorni per presentarlo. ''E il piano industriale?''
A.M.
© www.leccoonline.com - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco