Questo sito usa cookie per offrire una migliore esperienza. Procedendo con la navigazione, acconsenti ad usare i nostri cookie. Maggiori informazioni | Chiudi
  • Sei il visitatore n° 36.019.441
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
cartoline
Scritto Lunedì 04 dicembre 2017 alle 12:41

Lecco, i VVF in festa per S. Barbara: 'siamo un Corpo piccolo, ma grande nello spirito'

Un punto di luce nel buio, in grado di ridare speranza anche quando sembra sia tutto finito: è così che il Vicario Episcopale Monsignor Maurizio Rolla ha definito i Vigili del Fuoco che nella mattinata di oggi, lunedì 4 dicembre, si sono riuniti presso la sede operativa di Lecco per celebrare la Patrona Santa Barbara. Una giornata particolarmente significativa per tutti gli appartenenti al Corpo Nazionale dei “Pompieri”, uniti nella devozione a una Martire che, prigioniera di un incendio in una torre, ha difeso la sua fede fino alla morte.


“Anche nelle tragedie più gravi, il vostro intervento è sempre portatore di grande speranza, è come un bagliore di luce nell’oscurità, di cui bisogna andare intimamente fieri, nonostante le difficoltà” ha affermato Monsignor Maurizio Rolla durante l’omelia della Santa Messa celebrata in Caserma. “Ciò che vi contraddistingue è indubbiamente l’umiltà, la prontezza di tendere sempre una mano a chi è in difficoltà, senza mai tirarvi indietro, e di ciò non possiamo fare altro che ringraziarvi sinceramente”.



Concetti ribaditi anche dal Prefetto di Lecco Liliana Baccari, che al termine della funzione ha rivolto un breve saluto a tutti i presenti per poi congedarsi a causa di altri impegni istituzionali.


Il Prefetto Liliana Baccari


Monsignor Maurizio Rolla

“Spesso, di ritorno da un intervento, ci ripetiamo, o ci sentiamo ripetere, “ci ha salvati Santa Barbara”” ha detto il Comandante Provinciale Roberto Toldo. “Questo perché, al di là della fede di ognuno, tutti noi siamo intimamente legati ai valori cristiani, a quel giuramento di impegno che abbiamo prestato ad alta voce. Coraggio e prontezza accompagnano il nostro impegno quotidiano tra le sventure, gli incidenti e le catastrofi: a volte ne riceviamo grandi soddisfazioni, mentre in altri casi rientriamo con la delusione per la sensazione di non aver fatto abbastanza. D’altronde siamo uomini, e in quanto tali imperfetti, ma crediamo che la cosa più importante sia la consapevolezza di aver compiuto il nostro dovere fino in fondo, con sacrificio e fatica, perché nulla – se non la vita – ci viene regalato.


Il Comandante Provinciale Dott. Ing. Roberto Toldo


È vero, indubbiamente dobbiamo ancora migliorare, ma nell’ultimo anno abbiamo fatto tanto, non solo sul fronte delle emergenze, ma anche su quelli della formazione, della prevenzione e della manutenzione dei nostri mezzi. Per il prossimo anno desideriamo essere ancora migliori, più preparati, più pronti, sempre all’altezza della nostra missione, con la speranza che il progetto della nuova Caserma possa segnare passi significativi sulla via della realizzazione. Come ha detto Monsignor Rolla, il nostro obiettivo ultimo è sempre quello di portare aiuto, e con esso la speranza: siamo un Corpo piccolo, ma grande nello spirito e nel cuore. Rivolgo quindi l’augurio di Buona Santa Barbara a tutti i Vigili del Fuoco di ogni grado, al personale amministrativo e a tutti volontari che rappresentano una componente fondamentale della nostra organizzazione, così come a tutti i rappresentanti dell’Associazione Nazionale del Personale in Congedo. Una menzione speciale in questa occasione, poi, oltre che per i nostri Caduti, è per il nostro collega e amico Gabriele Del Fedele, che avrebbe fortemente desiderato essere qui con noi, ma che al momento sta combattendo una battaglia ben più importante”.



Al termine della cerimonia, l’assessore Gaia Bolognini – in rappresentanza dell’Amministrazione Comunale di Lecco – e il presidente della Provincia Flavio Polano hanno consegnato alcuni riconoscimenti a cinque Vigili del Fuoco che si sono contraddistinti positivamente nello svolgimento del loro servizio.


Si tratta di Giada Buzzella, Yuri Corti, Marco Antonio Panzeri, Peppino Suriano (che ha ricevuto la “Croce di Anzianità”) e Paolo Claudio Minarda, sempre uniti ai loro compagni di Squadra nell’adempimento del loro dovere, “nel terrore dei crolli, nel furore delle acque, nell’inferno dei roghi”.
Articoli correlati:
01.12.2017 - 2.231 interventi dei vigili del fuoco in 10 mesi, in un lustro +50% gli incidenti e le fughe di gas
B.P.
© www.leccoonline.com - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco