Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie. Accetta
  • Sei il visitatore n° 53.929.046
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
cartoline
Scritto Martedì 09 gennaio 2018 alle 08:02

Lecco, presentato il bilancio 2018-2020: 20 mln di opere pubbliche e altri interventi

Anna Mazzoleni
"E' un bilancio asciutto ma solido".
Così l'assessore Anna Mazzoleni ha definito il documento di previsione 2018-2020 per il Comune di Lecco che ieri sera è stato presentato al Consiglio Comunale. "Rispetto agli scorsi abbiamo escluso qualsiasi ipotesi di aumento dell'Irpef, che comunque è stata sempre un'eventualità mai concretizzata. Prevediamo comunque un aumento del gettito dell'addizionale, dovuto alle previsioni di incremento del Pil confermato anche dal Ministero: aumenteranno i redditi e quindi anche l'incasso".
Per consentire la chiusura del bilancio 2018-2020 si è fatto ricorso ad un mix di risorse straordinarie in entrata (incremento gettiti tributari per circa 700.000 €, ricorso ai permessi a costruire per 685.000 €, maggiori trasferimenti per circa 770.000 €) e ad un generale contenimento della spesa rispetto alle previsioni 2017-2019. Le previsioni di entrata corrente sono così suddivise: oltre 35 milioni di entrate tributarie (62,9%); oltre 12 milioni di trasferimenti correnti (in larga misura relativi alla Gestione Associata); oltre 8 milioni di entrate extratributarie (14,7%).
Le risorse utilizzate per raggiungere gli equilibri di bilancio di parte corrente ammontano: 685.000€ da proventi dei permessi di costruzione, applicati alla spesa corrente determinando un'equivalente riduzione degli investimenti; 224.000 € di maggior gettito IMU; 450.000 € maggior gettito addizionale IRPEF; 488.000 € Fondo Solidarietà Comunale; 280.000 € contributo statale per richiedenti asilo; 125.000 € legati ad altre voci (rimborsi diversi, proventi servizi cimiteriali, proventi c.i. elettroniche, quota proventi gestione Bione, interessi attivi). Restano confermate le entrate da sanzioni al codice della strada per 3.050.000 € di cui 1.950.000 € per versamenti spontanei ed 1.100.000 da ruoli. 700.000 € i dividendi da società partecipate.
La spesa corrente assestata dell'annualità 2017 è stata pari a circa € 55,5 milioni mentre quella prevista per il 2018 è pari a circa € 55,7 milioni. Per ogni Area è stata condotta una revisione delle spese per individuare possibili contenimenti. Il totale previsto per la spesa d'investimento 2018 ammonta ad oltre 20 milioni di € tra opere pubbliche e altri investimenti.
Questi interventi sono finanziati da entrate in conto capitale quali alienazioni, trasferimenti e mutui da contrarre, oltre che una quota residuale da proventi da sanzioni al Codice della Strada per 822.000 €, come imposto dalla normativa (art. 207 del CDS). Come anticipato, una quota di 685.000 € degli oneri di urbanizzazione, su un totale di 987.800 €, viene destinata al finanziamento della spesa corrente. Nel dettaglio, tra i maggiori interventi previsti nel 2018, l'ultimo lotto del Palazzo di Giustizia (7.661.441 euro), l'acquisto dell'immobile sito in via Marco d'Oggiono per il trasferimento degli uffici comunali (4 milioni), il recupero dell'edificio scolastico di via Ghislanzoni con il relativo adeguamento sismico (2.128.628 euro), la riqualifica della parte outdoor del centro sportivo Al Bione (1.300.000 euro del Comune di Lecco più 750.000 euro da Regione Lombardia, per un totale di 2.050.000 euro) e la conservazione degli immobili e degli impianti comunali (925.000 euro).
Sono esclusi dal bilancio di previsione, ma verranno comunque finanziati nel corso dell'anno, i lavori per il sottopasso ciclopedonale di Rivabella (1 milione di euro stanziati da Regione Lombardia) oltre a investimenti legati a bandi pubblici (ad esempio il progetto di illuminazione del Campanile di San Nicolò co-finanziato da Regione Lombardia attraverso appositi bandi per il turismo).
"Non dimentichiamo poi che ci sono opere pubbliche che non rientrano nel bilancio perché finanziate dai privati. Nel 2017 abbiamo visto il restauro dei Monumento ai Caduti, l'intervento in piazza V Alpini e così via: c'è già un pacchetto di interventi previsti per il 2018"
ha concluso il sindaco Virginio Brivio. "E' un bilancio in ordine: ora verrà analizzato dalle diverse commissioni ed entro fine mese tornerà in Consiglio per l'approvazione definitiva".
© www.leccoonline.com - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco