Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 55.833.967
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
cartoline
Scritto Martedì 13 febbraio 2018 alle 10:44

Olginate: tentato furto in via S. Maria, due ladri ancora in fuga

Hanno tentato di introdursi nell'abitazione contemporaneamente, all'apparenza senza nemmeno un briciolo di paura, uno passando dal balcone al primo piano e l'altro dalla finestra soprastante: non hanno però fatto i conti con il giovane proprietario che, allertato da alcuni strani rumori, li ha colti in fallo e, con grande sangue freddo, è riuscito a farli fuggire, pur senza trovare il modo di identificarli con precisione. A Olginate torna - o meglio, non dà cenni di tregua - la paura dei ladri, che nella serata di ieri, lunedì 12 febbraio, hanno tentato un altro colpo in una villetta privata in via Santa Maria, riuscendo, ancora una volta, a far perdere le proprie tracce.
"Ero in camera da solo, quando ho sentito dei rumori sospetti provenire dall'esterno" ci ha raccontato uno dei residenti nella casa entrata nel mirino dei malviventi. "Ho aperto la finestra del bagno e nel buio ho subito notato due figure, ciascuna su un terrazzo: non appena mi hanno visto sono saltati giù al volo, senza nemmeno preoccuparsi dell'altezza. Nonostante lo spavento ho continuato a seguirli nella loro fuga con lo sguardo: mi è sembrato di vederli scappare a bordo di un'Audi bianca, con targa svizzera. Mi auguro che possano essere rintracciati al più presto".
Sul posto si sono poi portati anche i Carabinieri, che hanno ascoltato le testimonianze dei residenti per ricostruire l'esatta dinamica dell'accaduto e provare a risalire ai malviventi. A Olginate, intanto, c'è la massima allerta: sembra davvero che le "razzie" dei ladri in paese non siano destinate a fermarsi.
B.P.
© www.leccoonline.com - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco