Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie. Accetta
  • Sei il visitatore n° 47.512.681
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
cartoline
Scritto Domenica 11 marzo 2018 alle 08:14

Garlate: in oratorio la 'cena del povero' per il Baby Hospital

Come da tradizione durante il periodo quaresimale, anche quest’anno la Parrocchia Santo Stefano di Garlate, in collaborazione con il Gruppo Missionario, è tornata ad organizzare la “Cena del Povero”, una serata all’insegna della convivialità pensata soprattutto per fare del bene sostenendo progetti di solidarietà o realtà a scopi benefici. L’iniziativa si è svolta nella serata di ieri, sabato 10 marzo, grazie al prezioso supporto di don Matteo Gignoli e dei volontari dell’Oratorio, che si sono messi ai fornelli per offrire ai numerosi convitati una gustosa pasta con i fagioli.

Tutti i fondi raccolti in questa occasione saranno devoluti a favore del Caritas Baby Hospital di Betlemme, l’unico ospedale pediatrico dell’intera Cisgiordania, sostenuto per quasi il 90% da donazioni e offerte. Tantissimi i volontari italiani, anche del nostro territorio, che si recano regolarmente sul posto per prestare servizio come medici, infermieri o clown dottori: le cure offerte ai piccoli degenti, così come l’ospitalità garantita alle loro madri, sono totalmente gratuite.

Considerato un vero e proprio modello di integrazione tra culture e religioni diverse nel difficile contesto della Terra Santa, il Caritas Baby Hospital è altresì uno dei maggiori datori di lavoro della zona, impiegando ben 230 persone. In Italia, ad occuparsi di far conoscere e sostenere la struttura sanitaria, è l’Associazione “Aiuto Bambini Betlemme” con sede a Bussolengo (VR), presente con una sezione anche a Lecco dal 1997 grazie all’impegno di Aristide Colombo, residente nel rione di Bonacina, e altri amici, tra cui Felice Riva e Simpliciano Bonacina: in due decenni, il gruppo ha inviato al Caritas oltre 200 mila euro, grazie a una vera e propria "catena di solidarietà" istituita in maniera silenziosa e gratuita con altre realtà di volontariato del territorio. Tra queste, appunto, anche la Parrocchia di Garlate, che nella serata di ieri ha avuto una preziosa occasione di contribuire all’importante causa del Baby Hospital: ancora una volta, la comunità ha infatti risposto all’invito del Gruppo Missionario con grande generosità, affollando il salone dell’Oratorio per trascorrere qualche ora in piacevole compagnia e, allo stesso tempo, fare del bene.
B.P.
© www.leccoonline.com - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco