Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie. Accetta
  • Sei il visitatore n° 52.368.985
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
cartoline
Scritto Domenica 11 marzo 2018 alle 14:01

Colico: con il Gruppo Aiuto Mesotelioma un concerto 'di sensibilizzazione'

Sono passati 26 anni dalla legge che ha bandito l’utilizzo dell’amianto nel nostro Paese, ma sono ancora tante le vittime legate a questo materiale e tantissimi gli edifici da bonificare. Basti pensare che nella solo provincia di Lecco sono presenti oltre 70mila metri cubi di amianto, secondo alcune stime al ribasso.
Per sensibilizzare i cittadini, venerdì il Gruppo Aiuto Mesotelioma in collaborazione con l'Amministrazione Comunale di Colico e la Pro Loco Colico ha deciso di organizzare uno concerto di musica jazz dal titolo "Pinocchio e altri racconti" presso l'Auditorium M. Ghisla.

Ad aprire l’incontro Cinzia Manzoni, presidente del Gruppo Aiuto Mesotelioma. L'associazione nasce a Lecco nel 2015 per volere di alcuni famigliari di vittime dell'amianto e promuove eventi, convegni e dibatti allo scopo di informare i cittadini sulla pericolosità dell'esposizione alle fibre di amianto.
«Siamo orgogliosi di poter offrire a tutti i cittadini uno spettacolo, ad ingresso libero, con tre musicisti jazz che hanno ricevuto numerosi riconoscimenti in Italia e non solo. Ringraziamo l'Amministrazione Comunale di Colico, con la quale stiamo avviando un percorso di collaborazione per continuare la nostra battaglia contro l'amianto e le malattie a esso collegate».

In molti casi, avverte Manzoni, non sappiamo di essere a contatto con l’amianto. Non è più, dunque, un problema di chi ha lavorato direttamente con questo materiale, ma è una questione di tutti i cittadini. «Solo nel 2015 siamo venuti a conoscenza dei dati, che ad ogni modo sono ancora stime al ribasso». Il Gam Collabora con le scuole superiori per progetti di sensibilizzazione, per una maggiore presa di coscienza e consapevolezza. Oltre ad avere uno scopo informativo, l’associazione fornisce indicazioni e supposto agli ammalati e alle loro famiglie che si trovano spesso impreparate ad affrontare una malattia asbesto correlata come il mesotelioma, avvalendosi anche di strutture del lecchese.

Dopo la presentazione iniziale, la serata è continuata con le musiche di Fiorenzo Carpi suonate dal trio composto da Antonio Zambrini, Jesper Bodilsen e Martin Andersen. I tre musicisti jazz di fama internazionale hanno allietato i presenti con un concerto molto suggestivo e di altissima qualità.
B.V.
© www.leccoonline.com - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco