Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie. Accetta
  • Sei il visitatore n° 54.044.721
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
cartoline
Scritto Venerdì 18 maggio 2018 alle 15:28

Pescate, nuove truffe a danno di anziani. Il sindaco: ''non siamo immuni, attenzione!''

Pare proprio che nemmeno Pescate, con il suo “scudo” di ben 52 telecamere attive h24 e le sue “sentinelle”, possa dichiararsi immune alle truffe a danno degli anziani: nei giorni scorsi, un venditore abusivo è infatti riuscito ad “abbindolare” una coppia di pensionati intascando, direttamente nel loro appartamento, circa 40 euro in cambio di un po’ di cianfrusaglie, mentre un 85enne è stato rapinato di poche decine di euro da due persone che, nei pressi della casetta dell’acqua, gli si erano avvicinate a bordo di un’auto con la richiesta di indicazioni stradali. Recentemente, poi, sono stati diversi i cittadini, tra cui anche don Enrico Mauri, che hanno ricevuto visite non gradite nelle loro abitazioni.

“Appena concluso il periodo di attività degli “Angeli del Lago” (gli agenti scelti con il compito di prevenire furti a Pescate e Garlate, ndr.), bande di “persuasori” e delinquenti sono tornati a colpire anche nel nostro paese” ha commentato il sindaco Dante De Capitani. “Chiaramente non possiamo erigere barriere o ponti levatoi per difenderci, pertanto l’invito che rivolgo a tutti i miei concittadini è quello di prestare sempre molta attenzione, segnalando l’eventuale presenza di persone sospette e soprattutto evitando di aprire la propria porta a sconosciuti. I venditori autorizzati dal Comune – secondo un apposito regolamento – sono ben pochi, mentre gli operatori che girano lungo le vie (stradini o altri incaricati) sono conosciuti da tutti, quindi in questi casi non si creano problemi. Purtroppo, pur avendo ogni giorno a disposizione “sentinelle” e agenti di Polizia Locale interni ed esterni, oltre a ben 52 telecamere che hanno sempre dimostrato di svolgere al meglio il loro dovere, non siamo immuni da questa gentaglia che gira per paesi e città per delinquere e imbrogliare: come Sindaco, quindi, non posso fare altro che esortare tutti i pescatesi, soprattutto i più anziani, a mantenere sempre alta l’attenzione e a diffidare di presunti venditori, operai o tecnici che siano, porta a porta”.
B.P.
© www.leccoonline.com - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco