Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie. Accetta
  • Sei il visitatore n° 47.351.622
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
cartoline
Scritto Domenica 10 giugno 2018 alle 15:53

Olginate: in più di 80 per il 2°Moto Raduno in memoria di Franco, vince una 'Laverda'

Al rombo di un'ottantina di esemplari dalle fogge più originali e disparate, è andato in scena nella mattinata di oggi, domenica 10 giugno, nel centro di Olginate, il secondo "Moto Raduno" alla memoria di Franco Corti, noto centauro e appassionato di due ruote scomparso nel gennaio 2016 all'età di 69 anni.

Gli organizzatori

Il vincitore con il presidente del Moto Club di Olginate Carlo Crippa

Dopo il grande successo della prima edizione, l'iniziativa è stata quindi riproposta con lo stesso format, che ancora una volta ha suscitato la curiosità di grandi e piccini: in tanti hanno approfittato della presenza delle splendide moto lungo via Sant'Agnese per scattarsi una foto al fianco di diversi modelli di Honda, Kawasaki, Vespa e Guzzi, giusto per citare alcune delle più celebri "case", per poi assistere alla loro partenza - avvenuta a mezzogiorno in punto - in direzione di Almenno San Salvatore, dove i biker erano attesi per un ricco pranzo in compagnia.

In cabina di regia della manifestazione l'Associazione "Olginate Si Cambia" guidata da Bruno Redaelli, che si è avvalsa della collaborazione del Moto Club del paese - dallo scorso anno ufficialmente intitolato a Franco Corti - nonché dei volontari della Pro Loco, della Protezione Civile e dell'Associazione Nazionale Carabinieri, che hanno provveduto alla chiusura al traffico di via Sant'Agnese per l'intera mattinata di domenica.

Galleria immagini (clicca su un'immagine per aprire l'intera galleria):

L'iniziativa ha inoltre ottenuto il patrocinio del Comune di Olginate, con il sindaco Marco Passoni che si è detto "più che contento di sostenere tutti gli eventi culturali e, più in generale, di carattere aggregativo, che di settimana in settimana vengono promossi in paese grazie a una sinergia tra diversi sodalizi".

VIDEO


Tra le novità di questa seconda edizione, la possibilità offerta a tutti i passanti e i curiosi che hanno gettato uno sguardo alle numerose moto "schierate" nel centro storico di scegliere, attraverso una votazione, il loro modello preferito: a vincere è stata una Laverda 750 SS del 1971, approdata a Olginate direttamente da Sovico e iscritta, insieme ad altri 9.000 esemplari, al Club Nazionale. Al proprietario è stato consegnato un simbolico riconoscimento, direttamente da parte di Carlo Crippa, presidente del Moto Club di casa.

Immancabile infine, presso il gazebo degli organizzatori, anche una piccola esposizione di modellini in legno di due ruote a cura di Claudio Sala, ormai ben noti e apprezzati anche fuori paese. Buona anche la seconda, quindi, per il Moto Raduno in ricordo di Franco che, seppur con numeri leggermente più bassi rispetto allo scorso anno, non ha tradito le aspettative della vigilia: ora non resta che attendere la terza edizione, già promessa dai volontari di "Olginate Si Cambia".

B.P.
© www.leccoonline.com - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco