Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie. Accetta
  • Sei il visitatore n° 54.352.862
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
cartoline
Scritto Domenica 10 giugno 2018 alle 21:58

Pasturo: 6 ore di intervento per portare a valle un infortunato, domenica 'nera' in quota

Una foto dell'intervento lungo la Via Invernale
È terminato intorno alle 20:00 l'intervento che per tutto il pomeriggio di quest'oggi, domenica 10 giugno, ha impegnato la squadra di Barzio della XIX Delegazione Lariana. Alle 14:00 è giunta la chiamata per un uomo infortunato sulla cresta della Via Invernale del Grignone, sopra il bivacco Comolli. L'elicottero decollato da Milano, grazie a una schiarita, ha portato in quota una prima squadra, mentre un'altra la stava raggiungendo prima in fuoristrada, poi a piedi verso la località Pialeral, per un dislivello di circa 800 metri. Il ferito è stato stabilizzato e poi è iniziata la calata con barella portantina. Le operazioni sono proseguite fino alla località Pialeral con il supporto di altri tecnici, sopraggiunti in supporto. Il medico del Soccorso alpino lì ha rivalutato l'infortunato che alle 20.00 è stato consegnato poi all'ambulanza. L'uomo - un 50enne - è stato così finalmente portato in ospedale: gli è stato attribuito un codice giallo.
Quello lungo la Via Invernale è stato indubbiamente il più impegnativo di una serie di uscite in quota che si sono susseguite per tutta la giornata, con la domenica caratterizzata purtroppo da una raffica di interventi in montagna. Ai Piani di Bobbio non c'è stato nulla da fare purtroppo per il 70enne soccorso. I sanitari - giunti in loco a bordo dell'eliambulanza di Bergamo - erano già stati allertati per un codice rosso ed in effetti la gita domenicale si è conclusa in maniera tragica per l'uomo. Sempre a Barzio, sulla vetta dello Zucco Pesciola, zona di ferrate, il personale dell'elicottero dell'ospedale di Milano e gli uomini della 19esima delegazione lariana del Soccorso Alpino hanno soccorso una persona rimasta ferita in una caduta, anche se le condizioni in questo caso, sembrano meno gravi essendo stati allertati per un codice giallo. Poco prima di mezzogiorno poi ad aver bisogno di aiuto è stato un 64enne che ha accusato un malore mentre saliva sul San Martino. Anche in questo caso è entrato in azione l'elicottero di Milano. L'uomo è stato recuperato e trasportato al Manzoni di Lecco in codice verde per accertamenti. A metà pomeriggio è stato "il turno" di un bambino di 10 anni, ruzzolato malamente a San Tomaso, sopra Valmadrera: ha raggiunto in volo il nosocomio cittadino, in condizioni fortunatamente non particolarmente preoccupanti. Restano nel capitolo "brutte cadute", i Volontari del soccorso di Mandello si sono fatti carico di un 16enne cascato da una pianta al parco di via Medaglie Olimpiche. Imbarellato, si è accodato agli altri in ospedale, in una domenica "pesante" indubbiamente anche per gli operatori del pronto soccorso cittadino.

© www.leccoonline.com - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco