Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie. Accetta
  • Sei il visitatore n° 54.352.776
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
cartoline
Scritto Martedì 12 giugno 2018 alle 11:35

Lecco, Noi tutti migranti: apriamo i porti. Garantiamo il soccorso in mare

Da domenica la nave Aquarius navigava senza una meta nel Mediterraneo con 629 persone a bordo, tra cui donne incinte e bambini, sempre più disperate come denunciato da Medici senza frontiere.
Il ministro degli interni Salvini, in violazione delle leggi del mare, del diritto internazionale e della semplice umanità ha dato disposizione di chiudere i porti italiani alle navi delle organizzazioni non governative (e non) che in questi giorni continuano a salvare vite umane nel Mediterraneo. E ora grida alla vittoria perché la Spagna apre il porto di Valencia e Malta garantisce un po’ di cibo per la sopravvivenza: vittoria della barbarie e dell’inumanità.
Come coordinamento Noi Tutti Migranti pensiamo che prima di qualunque negoziato venga la tutela della vita umana: per questo aderiamo e idealmente partecipiamo alla mobilitazione che oggi si tiene a Milano con un presidio in piazza della Scala alle ore 18.30, assieme a tanti singoli cittadini e organizzazioni, per dire che “pietà non è morta” e c’è ancora un posto per la speranza anche nel nostro paese.
Coordinamento Noi Tutti Migranti
© www.leccoonline.com - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco