Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie. Accetta
  • Sei il visitatore n° 49.038.820
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
cartoline
Scritto Mercoledì 11 luglio 2018 alle 16:51

Uno striscione per Barbara sul lungolago Battisti di Lecco

Il Giro ciclistico d’Italia femminile è transitato intorno alle 13, con gruppo compatto, sulle strade cittadine lecchesi nella tappa che, partita dalla Brianza, ha raggiunto la Valtellina, con traguardo sopra Morbegno, a Gerola Alta.

Uno striscione di particolare saluto è stata posizionato sul lungolago Cesare Battisti, presso il distributore di benzina di Paolo Ferrari, noto ritrovo di appassionati delle  due ruote a pedali, fra i quali il presidente del Comitato provinciale di Lecco della Federazione ciclistica Italiana Alessandro Bonacina, ed il consigliere Vico Gelli, da sempre in sella già con il Moto Velo Club Lecco. Lo striscione, predisposto dallo stesso Paolo Ferrari, con la collaborazione di Davide Vago, era di sostegno e di incitamento per Barbara Guarischi, 28 anni, la ragazza di Pescate che da diverse stagioni milita nel ciclismo professionistico, dove ha ottenuto anche significative vittorie, come in una tappa del Giro d’Italia 2015. Barbara è passata su lungolago di Lecco in testa al gruppo, salutata dagli applausi dei presenti, fra i quali c’erano i genitori e la nonna, residenti a Pescate.
© www.leccoonline.com - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco