Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie. Accetta
  • Sei il visitatore n° 50.464.491
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
cartoline
Scritto Mercoledì 18 luglio 2018 alle 15:17

In viaggio a tempo indeterminato/33: i treni della Thailandia

I treni in Thailandia sono un mondo a parte. All’apparenza sembrano simili a quelli italiani. Non ci riferiamo ai nuovi modelli tecnologici con le porte automatiche e gli schermi tv, ma a quelli un po’ vecchiotti che sono stati ripitturati ma si vede che avranno quasi 50 anni. I treni ordinari thailandesi ricordano un po’ quelli ma ci sono alcune differenze. La prima che balza all’occhio è che le porte non si chiudono... ci sono ma rimangono sempre aperte! Questo accorcia decisamente i tempi di salita e discesa, anche perché sono da entrambi i lati del convoglio. Gli stop alle stazioni durano pochi minuti, il tempo di scendere e si riparte.



La seconda differenza sono i ventilatori. Eh sì, perché nei treni thailandesi terza classe non c’è l’aria condizionata ma due ventilatori appesi al soffitto che fanno bene il loro lavoro! Un po’ arrugginiti e polverosi, con l’aiuto dei finestrini rigorosamente sempre abbassati, aiutano a sopportare il caldo umido delle giornate thailandesi. La terza caratteristica, la nostra preferita, è il servizio catering di bordo!! Perché durante il viaggio in treno, venditori e venditrici propongono prodotti di ogni tipo: dai noodles avvolti in sacchetti di carta, al riso appiccicoso cotto nel bamboo, le banane fritte o i sandwich al tonno. E poi ci sono i drink; tè freddo o caffè o succhi serviti in pratici sacchettini trasparenti, da cui si beve con la cannuccia. E per chi vuole fare un regalo ai parenti che aspettano in stazione, nessun problema! Sul treno thailandese si possono comprare delle torte che vengono confezionate in eleganti sacchetti di carta, oppure delle amache colorate da appendere fuori casa.


Un’altra caratteristica curiosa sono le stazioni. Sono dei piccoli gioiellini. Costruite in legno e dipinte di rosso porpora e giallo, sbucano nel bel mezzo del nulla. E in ogni piccola stazione, ad accogliere il treno c’è un ufficiale in divisa che prima suona una campanella dorata e poi sventola le bandiere rossa e verde. E infine c’è un treno speciale che ogni giorno passa in mezzo al mercato. Si trova a pochi chilometri da Bangkok. Siccome prima dei binari esisteva il mercato, i venditori non si sono voluti spostare. E così ogni giorno da quasi 100 anni, 6 volte al giorno, i banchi del mercato vengono smontati. Il treno lentamente passa e carne, pesce, frutta e verdura tornano al loro posto.



Il treno è l’esperienza più autentica che si possa fare nella turistica e gettonata Thailandia... e poi i biglietti costano pochissimo: meno di 0,30€ per ora di viaggio!
Articoli correlati:
16.12.2017 - IN VIAGGIO A TEMPO INDETERMINATO
Angela e Paolo
© www.leccoonline.com - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco