Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 57.364.068
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
cartoline
Scritto Lunedì 06 agosto 2018 alle 18:14

Calolzio: Ghezzi dice 'no' all'ordinanza per funerali solo al mattino, sensibilizzati i don

L’amministrazione comunale di Calolziocorte non darà seguito alla proposta dell’ex assessore Sonia Mazzoleni di riproporre, come già in passato, un’ordinanza sindacale per “obbligare” a celebrare i funerali solamente nelle ore più fresche della giornata e dunque in mattinata durante l’estate. Il tema era stato portato venerdì scorso in assise dall’attuale esponente del gruppo d’opposizione Cittadini Uniti per Calolzio: approfittando dello scambio di opinioni “concesso” dal punto uno all’ordine del giorno – le generiche “comunicazioni” – nel prendere la parola aveva suggerito alla Giunta Ghezzi di reintrodurre il divieto a suo tempo firmato da Cesare Valsecchi a tutela della salute dei concittadini, specie i più anziani. In passato infatti si sono verificati mancamenti nel corso di esequie fissate in orario pomeridiano per colpa del caldo. Avendo partecipato recentemente ad un paio di funerali, Sonia Mazzoleni, sorprendendo i membri della maggioranza, ha potato all’attenzione la questione. Il sindaco si è riservato le sue valutazioni.
“Ho sentito don Roberto Trussardi, parroco di Vercurago e del Pascolo, oltre che vicario per le altre parrocchie. L’ho invitato a sensibilizzare i suoi “colleghi” per evitare le funzioni al pomeriggio. Ma non prenderò nessun altro provvedimento”.
Insomma, a estate ormai già nel vivo, ci si affiderà semplicemente al buon senso dei sacerdoti, chiamati tra l’altro a mediare tra necessità diverse: le loro chiaramente, quelle degli operatori delle onoranze funebri che ovviamente nell’arco di una settimana devono incastrare più servizi, quelle dei famigliari del defunto e quelle infine degli agenti di polizia locale che, in caso di cerimonia con corteo, devono scortare feretro e seguito fino al camposanto. Finché durerà la calura, sono invitati dunque a tener conto anche delle previsioni meteo…
A.M.
© www.leccoonline.com - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco