Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 55.864.643
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
cartoline
Scritto Mercoledì 15 agosto 2018 alle 19:13

Lecco: muore in campeggio stroncato da un infarto Maurizio Valsecchi ex gestore del rifugio Azzoni

Maurizio Valsecchi
E' morto mentre si trovava in campeggio in provincia di Cuneo con gli amici dell'Uoei di Lecco (Unione Operaia Escursionisti Italiani). Nonostante i tentativi di rianimarlo per Maurizio Valsecchi, 66 anni, gestore per 16 anni del rifugio Azzoni che sovrasta il Resegone, guida alpina e membro della XIX Delegazione Lariana del Cnsas lombardo, non c'è stato nulla da fare.

L'uomo pare stesse facendo un'escursione in bicicletta questa mattina quando è successa la tragedia: un malore improvviso, la caduta a terra e il tentativo vano di salvarlo. Il suo cuore aveva già smesso di battere. La notizia ha destato grande dolore nella comunità alpina dove Maurizio era molto conosciuto per i vari impegni che ricopriva e la passione per la montagna che in tanti anni aveva concretizzato anche nella gestione del rifugio passata poi al uno dei quattro figli.

In un messaggio carico di dolore, il ricordo della società escursionisti lecchesi
Oggi è' uno di quei momenti in cui è difficile trovare le parole giuste per salutare un grande amico, perché non ci saranno mai parole giuste o sufficienti per ricordare l'uomo e l'amico, da quest'anno nostro apprezzato consigliere. Nessuno di noi avrebbe mai immaginato che questo giorno sarebbe arrivato così all'improvviso. Mancherà il tuo modo di vedere la vita è di affrontare il mondo, la tua serietà che diventava simpatia all'occorrenza, la tua determinazione e il tuo entusiasmo . Siamo vicini a Stefano e a tutta la sua famiglia con un abbraccio. Resti mutuo, non c'è un solo suono, come pietra di montagna.
© www.leccoonline.com - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco