Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie. Accetta
  • Sei il visitatore n° 52.483.235
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
cartoline
Scritto Mercoledì 12 settembre 2018 alle 11:26

Lecco: cambia il cartello per la sosta, residenti multati in via Cairoli

Nuova segnalazione critica da via Fratelli Cairoli. Dopo la mail della settimana scorsa di una lettrice relativamente ai "panettoni" poco evidenti e ai divieti di sosta appiccicati da un giorno all'altro, tre residenti fanno ora sentire la loro voce dopo essere stati multati, uno dopo l'altro, per aver parcheggiato... dove hanno sempre parcheggiato. Gli stalli oggetto delle nuove lamentele sono quelli di fronte al tabaccaio, tracciati con linea gialla.

Gli stalli in questione... con le auto parcheggiate in orario diurno

"I primi tre spazi sono sempre stati riservati ai possessori del tagliandino, gli altri per i portatori di handicap. Ieri abbiamo lasciato la macchina e in tre ci siamo trovati la contravvenzione" spiegano i diretti interessati, puntualizzando come a far scattare la multa sia stato il cambio di "destinazione d'uso" dei tre posteggi. Da qualche mese, infatti, gli stalli - come si evince da un cartello apposto sotto un balcone e almeno parzialmente coperto da altra indicazione posta a brevissima distanza, sono riservati nell'arco della giornata al carico/scarico e dunque fruibili dai residenti solo nelle ore serali.

Il cartello che regola la sosta. A destra si nota dove lo stesso è posizionato: sotto un balcone e con davanti altra indicazione

"Peccato che nessuno ci ha avvisato. E nessuno di noi, ovviamente, si è messo a guardare il cartello, non essendo cambiata la segnaletica orizzontale. Non potevano tracciare a terra il simbolo del carico/scarico come c'è quello dei portatori di handicap o comunque mettere delle comunicazioni, come fanno per altre cose?" chiedono, già pronti a pagare il dovuto ma irritati nell'essere incappati - tutti insieme, a riprova della loro buonafede - in un errore dovuto ad un'abitudine che, a loro giudizio, nessun ha tentato di eradicare con le buone e dunque avvisando i cittadini che abitano lungo la via. 
© www.leccoonline.com - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco