Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie. Accetta
  • Sei il visitatore n° 54.367.656
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
cartoline
Scritto Giovedì 13 settembre 2018 alle 09:59

Malgrate: anche il consigliere Noseda lascia la maggioranza

Luigi Noseda
L'Amministrazione Polano continua a perdere pezzi: dopo le dimissioni rassegnate la scorsa primavera dall’ex Assessore Carmine De Lillo anche dal ruolo di Consigliere Comunale, pure Luigi Noseda ha preso la decisione di lasciare definitivamente la maggioranza malgratese, restando tuttavia in aula come consigliere indipendente. Appartenente sino al 2013 all’attuale gruppo d’opposizione “Obiettivo Persona” guidato da Michele Peccati, alle elezioni del 2014 Noseda si era candidato con l’attuale Amministrazione, dalla quale sembrava tuttavia aver preso le distanze già a partire dagli ultimi mesi, forse a causa dei continui ritardi nell’avvio dell’opera di riqualificazione del quartiere Porto, di cui il consigliere, da sempre residente in zona, era referente in Consiglio. Luigi Noseda, dopo aver formato un gruppo misto di cui costituisce attualmente l’unico elemento, negli ultimi giorni è stato inoltre convocato alla riunione dei capigruppo, insieme a Peccati e a Garavelli della maggioranza, mostrando così di aver già dato avvio al suo operato. Al momento le motivazioni che avrebbero spinto il consigliere ad allontanarsi dalla maggioranza parrebbero essere sconosciute perfino al Sindaco Flavio Polano, ma – mentre Noseda risulta irraggiungibile, forse ancora poco propenso a sbilanciarsi – dalla minoranza c’è chi avanza una serie di ipotesi sulle reali cause dell’allontanamento dell’uomo dal gruppo “Malgrate per Tutti”, dichiarandosi solidale con chi ha fatto “una scelta coraggiosa, ma necessaria”: “Luigi è un amico: conosco il suo percorso all’interno del Consiglio Comunale e comprendo il suo disagio – ha infatti commentato il Consigliere di opposizione Francantonio Corti – Non mi sento di valutare la sua decisione: certo gli è costata tanto, ma soprattutto penso che gli sia dispiaciuto vedere come in questi cinque anni di mandato siano state disattese tutte le promesse di riqualificazione del quartiere Porto. Lui aveva creduto nelle parole di Polano e si è battuto per ottenere qualcosa. Purtroppo all’interno della maggioranza non lo hanno nemmeno considerato. Vedremo già nel corso della prossima seduta consiliare quale sarà il suo atteggiamento”.
M.C.
© www.leccoonline.com - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco