Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie. Accetta
  • Sei il visitatore n° 52.482.055
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
cartoline
Scritto Giovedì 13 settembre 2018 alle 15:33

Lecco: il 22, doppio appuntamento con il cestista 'record' Marzorati

Serata doppia a Lecco con il più grande uomo di basket di tutti i tempi, grande uomo di sport, l'uomo dei record. Il 22 settembre Pierluigi Marzorati sarà in città per due iniziative e ha scelto due luoghi e momenti simbolo: l'oratorio di Pescarenico e quello di Acquate. Lui che in oratorio è cresciuto e da lì ha costruito la sua strepitosa carriera ricca di successi. Marzorati è nel Guinness dei primati per aver giocato in 5 decadi consecutive in serie A con la stessa maglia, quella della Pallacanestro Cantù. Esempio non solo di grande campione ma anche di studente modello, visto che, parallelamente alla attività agonistica, è riuscito a laurearsi in Ingegneria Civile, nel corso della sua lunghissima carriera ha vestito solamente la maglia del club brianzolo che ha condotto ai vertici della pallacanestro italiana ed europea, vincendo due scudetti, due Coppe dei Campioni, 4 Coppe Korać, 2 Coppe Intercontinentali e 4 Coppe delle Coppe. Detiene il record di presenze con la Nazionale (278), con la quale ha realizzato ben 2209 punti. Ha collezionato 692 presenze in serie A, segnando 8.659 punti. Laureato, come detto, in Ingegneria Civile, da cui il soprannome di ingegnere volante per la rapidità dei suoi contropiedi, oggi esercita la professione come progettista di impianti civili e sportivi. E' stato anche presidente del Comitato Regionale Lombardo CONI.



Il primo appuntamento è alle 20.15 sul campo dell'oratorio di Pescarenico dove è in programma una serata alla Memoria di Gigi Acquistapace, Agatino Pulvirenti e Franco Corallo. Pierlo darà il calcio d'inizio per la partita il cui ricavato andrà in beneficenza per la lotta contro la leucemia. Si tratta di un'iniziativa ricorrente che la famiglia organizza tutti gli anni per aggregare tutti coloro che avevano conosciuto le tre persone a cui è dedicata la serata.

"Abbiamo sempre pensato che il modo migliore per ricordarli sia un momento dove le persone possano stare piacevolmente insieme - spiega l'organizzatore, Roberto Acquistapace, fratello di Gigi -. Si tratta di un evento semplice, con un po' di musica e di sport, due elementi fondamentali nello stile sobrio che punta a ricordare una persona nel modo più garbato possibile. Penso che di queste cose ci sia bisogno. E la presenza di un campione come Pierlo non solo ci fa onore ma è in perfetto stile con l'obiettivo della serata. Ringrazio quindi Marzorati che ha accettato di essere presente".

Il secondo momento è in programma nel salone dell'oratorio di Acquate ed è organizzato dalla Futura96. Dalle 21.15 alle 22, Marzorati racconterà aneddoti per ripercorrere la sua incredibile carriera sportiva, cominciata nel cortile di casa sua quando per i primi tiri a canestro appese una sedia rotta al muro.

"Siamo felici di avere con noi Pierluigi Marzorati - ha detto Matteo Mezzera, neo presidente della polisportiva Futura96 che riunisce le parrocchie di Acquate e Olate -. Le nostre attività stanno ripartendo, e credo che una serata come questa sia l'occasione per avviare anche una riflessione su ciò che facciamo. Lo sport è importante, ma esempi come quelli di Marzorati aiutano a dimostrare che si può essere grandi campioni, come nel suo caso, o semplici atleti accomunati però dai valori di base".

"Sono davvero contento di tornare a Lecco - spiega Marzorati - una città che amo, non lontana da dove vivo. È importante continuare a lavorare sullo sport di base, quello per cui ancora oggi le parrocchie e gli oratori sono fondamentali. È importante stare con i ragazzi e raccontare loro storie vere di giovani che come loro hanno vissuto anche momenti di difficoltà, ma lo sport, l'impegno e la fatica sono il trampolino verso le gioie grandi o piccole".
© www.leccoonline.com - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco