Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 55.723.990
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
cartoline
Scritto Sabato 15 settembre 2018 alle 13:06

Pescate: multa di 100 euro per una cartaccia abbandonata al Parco

Prosegue la "missione" del sindaco Dante De Capitani per "continuare a fare di Pescate una piccola Svizzera": questa mattina, lo "sceriffo" ha infatti comminato una sanzione di 100 euro - più 16 di notifica - al cliente di un autoriparatore di Galbiate, il cui indirizzo figurava su una cartaccia abbandonata tra l'erba del Parco Fornace.


La cartaccia abbandonata al Parco Fornace

Nella stessa zona sono state ritrovate anche bottiglie di birra su una panchina, nonché resti di cibo disseminati qua e là nel prato: come i pescatesi ben sanno, però, in paese vige la "tolleranza zero" per infrazioni di questo tipo, e il primo cittadino è già al lavoro con le telecamere di videosorveglianza per risalire ai trasgressori. "Chi sgarra paga" l'eloquente commento di De Capitani. "Qui da noi si sta sviluppando sempre di più un forte senso civico, tanto che ormai sono gli stessi cittadini a segnalarmi le eventuali infrazioni e a redarguire i responsabili, proprio come se fossimo in Svizzera. Tutti, insomma, iniziano a rendersi conto che a garantire il decoro del paese non può essere solo il sindaco: io posso solo tracciare la via, che poi ciascuno è chiamato a seguire con rispetto".
© www.leccoonline.com - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco