Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 57.557.082
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
cartoline
Scritto Giovedì 11 ottobre 2018 alle 14:54

Ville Aperte in Brianza: 'record' per Villa Monastero e San Pietro

Record di partecipazione alla sedicesima edizione di Ville Aperte in Brianza, promossa dalla Provincia di Monza e Brianza con il coinvolgimento e la collaborazione delle Province di Lecco, Como e per la prima volta Varese, oltre che di numerosi Comuni, associazioni e soggetti privati. Nei tre fine settimana dal 15 al 30 settembre sono stati aperti al pubblico oltre 150 siti in 70 comuni nei territori di Monza e Brianza, Lecco, Como, Nord Milano e Varese, sono stati coinvolti 90 partner e più di 500 volontari, con il numero record di 40.000 visitatori, 5.000 in più rispetto all’edizione 2017. La Provincia di Lecco ha coinvolto 29 soggetti pubblici e privati, che hanno aperto le porte della cultura con 43 beni che hanno registrato la presenza di 11.516 visitatori, in aumento del 48% rispetto al 2017. La meta più gettonata è stata ancora una volta Villa Monastero a Varenna con 2.681 visitatori; grande successo anche per il Complesso di San Pietro al Monte di Civate, dove sono arrivati 1.740 visitatori. Positivo riscontro anche per il Comune di Oggiono che con il suo itinerario ha registrato 887 presenze, per il Comune di Bosisio Parini con 650 visitatori per Villa Bordone e il percorso sulla memoria dell’abate e poeta Giuseppe Parini, per Villa Greppi a Monticello Brianza con 590 persone. “La collaborazione tra la Provincia di Lecco e quella di Monza e Brianza - commenta il Consigliere provinciale delegato alla Cultura e al Turismo Luigi Comi - dimostra il forte impegno e il lavoro comune tra le istituzioni per dar vita a iniziative di indubbio valore culturale. E’ necessario continuare a credere nel progetto Ville Aperte in Brianza, accrescendo la rete di soggetti per preservare e valorizzare il patrimonio storico-artistico e paesaggistico della nostra comunità, facendo conoscere beni non sempre fruibili. Ringrazio, insieme alla comunità, le amministrazioni, gli enti e i privati che si sono messi in gioco offrendo la possibilità di visitare ciò che sino a oggi si è conservato, lasciando un segno tangibile delle bellezze del nostro territorio. Soddisfazione piena per il risultato raggiunto nel territorio della Provincia di Lecco che ha visto quasi raddoppiare le presenze rispetto allo scorso anno. Grande merito alla Provincia di Monza e Brianza che anche quest’anno ci ha permesso di essere partner di un’iniziativa di pregio per la valorizzazione del patrimonio culturale locale, in una sinergia sempre più decisiva per la riscoperta del nostro territorio”.
© www.leccoonline.com - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco