Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 57.554.206
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
cartoline
Scritto Venerdì 12 ottobre 2018 alle 12:21

Il 14 l'inaugurazione della mostra su Paolo VI e il rapporto con Lecco

“Ebbene io domando a voi popolo di Lecco: quali sono i vostri rapporti con Cristo?” con queste parole di straordinaria forza  l’allora arcivescovo di Milano Card. Giovanni Battista Montini apriva l’8 ottobre 1961 la Missione cittadina a Lecco.
Questa frase farà da titolo alla mostra che verrà esposta nel chiostro della canonica di San Nicoló (ingresso da piazza Cermenati) da domenica 14 ottobre, giorno della canonizzazione di Paolo VI, fino a domenica 21 ottobre, giorno della chiusura delle giornate eucaristiche.
Quella dell’ottobre del ‘61 fu l’ultima occasione in cui egli visitò la nostra città: pochi mesi dopo infatti fu chiamato a Roma per partecipare al Concilio Vaticano II e successivamente - dopo la morte di Giovanni XXIII - al Conclave nel quale Montini venne eletto al soglio pontificio col nome di Paolo VI.
Questa mostra è stata pensata dalla parrocchia San Nicoló per celebrare il nuovo Santo e per introdurre la comunità alla celebrazione delle Giornate Eucaristiche che avranno tema proprio le riflessioni di Paolo VI.
La visita sarà l’occasione per scoprire lo stretto rapporto che l’allora arcivescovo di Milano ebbe con la nostra città.
Attraverso immagini dell’epoca, fornite anche dalla comunità parrocchiale, articoli di giornale e lettere manoscritte sarà possibile ripercorrere le numerose sue visite a Lecco andando a conoscere anche particolari meno noti, come la sua indicazione pressante alla parrocchia affinché acquistasse la testata “Il Resegone” da tempo in mano ad un privato. Una trattativa di due anni in cui il futuro Paolo VI si era impegnato con un costante scambio epistolare con l’allora prevosto mons. Enrico Assi.
La mostra è ad ingresso libero ed è curata da Michele Parolari e Giulio Boscagli.
Verrà inaugurata domenica 14 ottobre al termine della messa delle 10 dal prevosto mons. Davide Milani.
© www.leccoonline.com - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco