Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 57.557.515
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
cartoline
Scritto Venerdì 12 ottobre 2018 alle 16:51

Colico: nuovi spunti di dibattito al convegno per il 100° della Grande Guerra

Grande successo per il convegno “La valorizzazione del patrimonio storico della Grande guerra in Lombardia” promosso da Ersaf e Regione Lombardia a Colico, a cui hanno partecipato oltre un centinaio di persone. “Un convegno importante perché mette in luce l’attività svolta da Regione Lombardia in occasione del Centenario della Prima Guerra mondiale su un fronte considerato minore per quanto riguarda i fatti bellici ma che ha peculiarità e strutture uniche tra cui Forte Montecchio”. Così l’assessore alla Cultura regionale Stefano Bruno Galli commenta il convegno svoltosi ieri a Colico, introdotto dal presidente Ersaf Alessandro Fede Pellone, dal sindaco Monica Gilardi, dall’onorevole Ugo Parolo e da Beatrice Bentivoglio del Ministero per i beni culturali, a cui hanno partecipato Marco Balbi della Società storica per la Guerra Bianca, Barbara Bracco dell’Università Bicocca, Camillo Zadra del Museo storico italiano della guerra, Benedetta Sevi della direzione generale Autonomia e cultura di Regione Lombardia, Alessandro Meinardi direttore del Parco dello Stelvio e John Ceruti del Museo della Guerra Bianca.



Da parte sua l’assessore ha sottolineato: “Come Regione abbiamo fatto molti interventi, ma devo dire che a livello nazionale dal punto di vista storico è mancato quello spunto in più per produrre studi e ricerche particolarmente importanti anche per rileggere quei fatti storici. Proprio per questo è mia volontà per l’anno prossimo organizzare un convegno storiografico internazionale per mettere un pilastro di dibattito e confronto”. L’assessore Galli ha anche specificato che intende regolamentare l’attività dei recuperanti “perchè con il surriscaldamento del pianeta i nostri ghiacciai stanno sempre più restituendo testimonianze storiche di valore che dobbiamo salvaguardare”. Galli ha anche parlato dell’acquisizione da parte di Regione Lombardia del Forte Montecchio di Colico sottolineando che “siamo nella fase finale del lungo iter che ci sta portando a raggiungere un obiettivo che per noi è un punto di orgoglio. Forte Montecchio è un unicum riconosciuto a livello mondiale e dimostra che un suo tributo alla guerra lo ha dato. Abbiamo una testimonianza viva e concreta della Grande Guerra”. Al termine del convegno all’auditorium gli studiosi e gli amministratori si sono spostati a Forte Montecchio per un pranzo eccezionale sul tetto dei cannoni al termine del quale è stata proposta una visita guidata all’interno della struttura.
© www.leccoonline.com - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco