Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie. Accetta
  • Sei il visitatore n° 54.242.608
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
cartoline
Scritto Venerdì 12 ottobre 2018 alle 18:29

Malgrate: nuovi spogliatoi 'al palo', risolto anche il contratto con il subappaltatore

Ha del surreale la situazione venutasi a creare tra il Comune di Malgrate e i responsabili dei lavori di realizzazione dei nuovi spogliatoi del palazzetto sportivo “Pietro Scola” di via Gaggio, attesi con impazienza tanto dagli atleti di ogni età che lo frequentano quanto dal resto dei cittadini del paese, che più volte avevano lamentato ritardi nella conclusione del progetto, che avrebbe dovuto terminare alla fine di maggio 2017. Dopo la risoluzione del contratto avvenuta la primavera scorsa con l’impresa edile appaltatrice dell’opera (attualmente in una situazione di grave difficoltà economica che le impedisce di gestirne i costi), il Comune di Malgrate, vistosi costretto a designare fornitore quello che in precedenza era un subfornitore dell’impresa inadempiente, è prossimo anche alla rescissione dell’accordo con quest’ultimo.


Il Palazzetto comunale

“Sono senza parole”, ha commentato il primo cittadino Flavio Polano. “La vicenda è assurda: i lavori sono praticamente conclusi, mancherebbe giusto l’installazione di una pompa di calore, per una spesa di soli 20.000 euro, ma il subappaltatore si rifiuta di proseguire, nonostante i nostri numerosi solleciti, poiché tra noi e lui non incorrerebbe un rapporto diretto”. Una situazione spiacevole, con conseguenze inevitabili per la comunità sportiva del paese: “Proprio oggi ho scritto una lettera di spiegazione alle diverse associazioni sportive locali. I tempi si allungheranno, visto che dovremo riappaltare quest’ultimo intervento. Speriamo almeno di poterlo concludere entro la metà di novembre”.
M.C.
© www.leccoonline.com - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco