Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 57.554.970
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
cartoline
Scritto Sabato 13 ottobre 2018 alle 10:40

Replica di Bettega (Lega) ad Appello per Lecco

Ci vuole una bella faccia di bronzo per ribaltare i fatti e trasformarsi da imputati in accusatori. Appello per Lecco riscalda la solita minestra e davanti a una maggioranza comunale alle corde, invece di incassare con un minimo di umiltà, sfruculia sul passato sciorinando cifre a casaccio su debiti pregressi, già più volte ampiamente smentiti. Non ci sono sperperi nelle amministrazioni leghiste del passato, semmai risorse per investimenti dei quali ha beneficiato il doppio mandato Brivio. Siamo davanti ad una maggioranza che perde pezzi a ogni ora, attraversata da polemiche e personalismi senza esclusione di colpi, con il leader di Appello per Lecco, l'assessore Corrado Valsecchi, che aveva assunto la delega al personale con il piglio del manager e se l'è vista sottratta per aver trasformato il Comune in una sorta di ufficio di “scollocamento” visto l'andirivieni di dirigenti che appena possono fuggono a gambe levate. Per tacere del clima di malessere che si respira negli uffici e che è tra le prime cause di inefficienza. La tardiva decisione del sindaco più che un rimedio pare una sentenza sull'alleato. Questa tecnica rivendicativa si iscrive al recente costume degli ex governanti nazionali del centro sinistra che dimenticano di essere stati al governo per oltre un lustro. E Virginio Brivio guida la città da otto anni.
Cinzia Bettega, Capogruppo Lega in Consiglio Comunale
© www.leccoonline.com - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco