Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 63.156.959
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
cartoline
Scritto Lunedì 15 ottobre 2018 alle 17:20

Nasce il Circolo Unico Pd Città di Lecco, a novembre il Congresso

Giovanni Fornoni
Portato a compimento il progetto del Circolo Unico Pd Città di Lecco con la “fusione” dei 5 circoli zonali, a cui si è aggiunto anche quello di Ballabio. L’iter è iniziato lo scorso 12 aprile con la costituzione del “gruppo di lavoro per la revisione del Regolamento Pd - Comitato cittadino di Lecco”. Nel corso delle due riunioni tenute dal gruppo sono stati esaminati: la situazione organizzativa del partito, strutturato su 5 circoli più il Comitato cittadino, con sovrapposizione di compiti e con appesantimenti organizzativi; i cambiamenti legislativi, che hanno modificato l’assetto istituzionale del Comune (abolizione dei Consigli di Zona, in qualche misura referenti dei circoli) e le norme statutarie (Statuto Nazionale, Regionale e Regolamento organizzativo provinciale). Sulla base di queste valutazioni, quindi, la soluzione più adatta per il riordino del Pd è stata individuata nell’assunzione del circolo unico mantenendo una rappresentanza forte sul territorio, grazie alla possibilità di nominare “referenti del Pd” nelle zone e/o nei rioni sul fac-simile dei forum territoriali, con compiti e funzioni proprie, e con la possibilità di partecipazione degli stessi referenti agli organismi del nuovo circolo. La proposta di fusione è poi passata al vaglio di ciascun circolo che l’ha approvata con ampie maggioranze ed è infine stata ratificata dall’Assemblea provinciale dell’11 ottobre scorso. “Le finalità del riordino con la formula del circolo unico – spiega il Segretario Cittadino Giovanni Fornoni – sono essenzialmente tre: la prima è quella di rafforzare la rappresentanza politica del Pd Città di Lecco, come forza di maggioranza ma anche di minoranza, nell’amministrazione comunale. La forza della scelta del circolo unico è riscontrabile per esempio nel fatto che il Segretario Cittadino sarà eletto da parte di tutti gli iscritti. Secondariamente questa soluzione ci permette di fare proposte e di avere un più alto profilo rispetto al ruolo della città capoluogo a livello di Federazione Provinciale. Da ultimo, grazie alla fusione delle casse dei singoli circoli, garantisce maggiori risorse economiche alla tesoreria unica”. A questo punto, conclusa la fase di adesione, il nuovo circolo unico, di cui sono membri tutti gli iscritti degli ex cinque circoli di Lecco e del Circolo di Ballabio, sarà impegnato nella preparazione del primo Congresso Cittadino che si terrà in concomitanza con gli altri appuntamenti congressuali (Provinciale e Regionale) domenica 18 novembre, come fissato dalla Direzione Regionale del Pd. Il 18, quindi, si vota in un unico election day per tutti e tre i livelli territoriali. Per gli organi Cittadini e Provinciali hanno diritto di voto i soli iscritti certificati dalla Commissione dei Garanti Provinciale, mentre per il Regionale si vota con il metodo sperimentato delle primarie aperte (oltre agli iscritti - che votano gratis -, possono recarsi alle urne tutti coloro che sottoscrivono le linee guida e i valori del partito al costo di 2 euro). In città verranno allestiti tre seggi, in cui si potrà votare dalle 10 alle 18:
1) Gazebo-Camper in Piazza Garibaldi (Centro-Santo Stefano e Castello);
2) Sede Pd Via Calloni 16 a Rancio (Rancio, Laorca, San Giovanni, Olate, Ballabio);
3) Circolo Figini Maggianico (Acquate, Germanedo, Belledo, Caleotto, Maggianico e Chiuso).
© www.leccoonline.com - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco