Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 67.726.761
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
cartoline
Scritto Mercoledì 17 ottobre 2018 alle 16:56

In viaggio a tempo indeterminato/46: 5 domande frequenti e... particolari

Ormai da un bel po’ di mesi viviamo dall’altra parte del mondo. Lontani dal cappuccino la mattina, dalla pizza e dal profumo delle castagne sul fuoco (ecco, quando pensiamo a casa ci viene sempre in mente il cibo...). Ma se siamo lontani fisicamente, il fatto di essere connessi online ci rende in un certo senso vicini. Fin dall’inizio, infatti, noi abbiamo deciso di condividere la nostra avventura sui social network e su questo giornale, raccontando non solo quello che vediamo ma anche la nostra quotidianità. E così facendo abbiamo “conosciuto” a distanza moltissime persone che ci sostengono ogni giorno con un commento, una faccina o un messaggio privato. Ci sono però dei messaggi un po’ particolari che vorremmo raccontare qui. Alcuni ci hanno fatto sorridere perchè davvero strani. Altri ci hanno fatto un po’ innervosire. Per altri abbiamo già la risposta pronta perchè ce l’hanno chiesto talmente tante volte che ormai sappiamo a memoria cosa dire. Ma ecco le 5 domande più particolari che ci sono state fatte in questi 5 mesi in viaggio!



1) COME FATE CON I SOLDI?
Questa è sicuramente la domanda in assoluto più gettonata. Niente di strano, anzi. Anche noi anni fa, leggendo le storie di altri viaggiatori, ci chiedevamo sempre come avessero fatto a finanziarsi quel viaggio. In più si aggiunge il fatto che fin da subito abbiamo sottolineato che il nostro budget sarebbe stato di 10 euro a testa al giorno, quindi la domanda è “legittima”. La cosa che più ci ha colpito, però, sono le modalità con cui ci è stata fatta questa domanda, una tra tutte: “Voi siete ricchi e avete una rendita, ma a chi non ha molti soldi che consiglio dareste?”. All’inizio abbiamo pensato che la domanda non fosse per noi perché onestamente tutta sta ricchezza non sapevamo di averla. Poi ci siamo accorti che iniziava con “Ciao Beyond The Trip” e allora siamo andati subito a controllare il sito della nostra banca per vedere se avevamo ricevuto qualche eredità da uno zio americano che non sapevamo di avere, ma anche lì niente.

2) VORREI INFORMAZIONI SUL GIAPPONE
Anche noi le vorremmo... In molti ci scrivono chiedendoci informazioni più o meno dettagliate per organizzare un viaggio, ma in genere le domande arrivano su Paesi in cui siamo stati. Rispondiamo sempre volentieri anche perché anche noi, a nostra volta, chiediamo aiuto ad altri viaggiatori che in quel particolare luogo sono già passati. Ma su Paesi che non abbiamo ancora visitato ci viene un po’ difficile dispensare consigli. Così come facciamo molta fatica a rispondere a domande tipo: “Vorrei prenotare una settimana in un resort 5 stelle in Thailandia, secondo voi ne vale la pena?”. Perché con 10 euro al giorno di esperienza nei resort, purtroppo o per fortuna, ne abbiamo fatta poca o niente!

3) MA SE VI LASCIATE?
Ecco, questa domanda così a bruciapelo ci ha proprio stupito. Chi ci aveva mai pensato? In effetti stando insieme 24 ore su 24, 7 giorni su 7, il rischio di coppia che scoppia aumenta vertiginosamente. Ma onestamente un piano b in caso di divorzio non l’abbiamo ancora fatto. Diciamo che siamo più orientati sulla filosofia del “fin che la barca va, lasciala andare” e al momento come coppia navighiamo a gonfie vele.

4) COME FATE PER LE MALATTIE?
Quando abbiamo letto questa domanda ci siamo guardati e quasi all’unisono ci siamo detti “in che senso?”. Toccando ferro e facendo tutti gli scongiuri del caso, stiamo bene. Diciamo che quando abbiamo organizzato il viaggio il capitolo malanni l’abbiamo risolto velocemente facendo un’assicurazione sanitaria e portandoci svariati farmaci da banco e quintali di fermenti lattici che aiutano sempre! Forse saremo troppo positivi e ottimisti ma pensare a possibili sventure come lasciarci o peggio ammalarci, non è proprio nel nostro carattere. Dovesse succedere, ci penseremo.


5) IO NON LO FAREI MAI
Sì lo sappiamo, questa non è una vera e propria domanda. Ci è stata però scritta tante volte nei messaggi e noi ogni volta non sapevamo onestamente cosa rispondere. Usiamo un “ne prendiamo atto e siamo felici per la tua scelta”??? Mmmm magari un po’ freddina come risposta. Che ne dici della risposta classica “Grazie per il tuo messaggio”?? Mmmm di male in peggio. La realtà è che non c’è una risposta a questa affermazione perchè, per fortuna, siamo tutti diversi e abbiamo tutti sogni diversi.

Se volete farci altre domande ci potete contattare sulla nostra pagina Facebook- Beyond The Trip oppure su Instagram. E ogni settimana ci trovate qui su LeccoOnline.
Angela e Paolo
© www.leccoonline.com - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco