Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 55.836.634
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
cartoline
Scritto Lunedì 05 novembre 2018 alle 17:37

Calolzio: rinviati a primavera i lavori al campanile, dai fedeli 2 assegni sostanziosi e offerte complessive per 51.000 euro

Non si metterà mano al campanile della chiesa Arcipresbiterale di Calolzio fino alla primavera 2019: l'annuncio arriva direttamente dal parroco don Giancarlo Scarpellini che, incalzato dai fedeli circa il mancato avvio dai lavori, ha spiegato come non si sia ancora dato seguito al preannunciato - necessario - intervento di consolidamento della storica "torre" in quanto, dopo mesi dall'inoltro della richiesta, non è ancora stato ricevuto l'ok della Sovrintendenza, chiamata a esprimersi sul piano in considerazione dell'età della struttura. L'apertura del cantiere è così stata posticipata alla prossima bella stagione.
"Non appena avremo l'approvazione per il restauro chiederò la collaborazione di tutti al fine di promuovere iniziative per la raccolta dei fondi necessari" ha argomentato il sacerdote, ringraziando al contempo quanti si sono già attivati per sostenere il progetto ed in particolare due "benefattori" che hanno staccato in favore della parrocchia, a tale scopo, rispettivamente un assegno da 20.000 euro e un assegno da 10.000 euro. Altre 8 persone, poi, hanno contribuito con una donazione da 1.000 a 2.500 euro l'una, portando a 51.748,29 euro la somma accantonata in due anni dalla comunità a favore della ristrutturazione del campanile.
A tale cifra, poi, si aggiungerà, a benedizione natalizia delle case dei calolziesi ultimata, una quota parte dei proventi di tale usanza, espressamente destinata dai parrocchiani al finanziamento degli interventi che interesseranno la torre campanaria. Passando di abitazione in abitazione, "al momento ho raccolto 12.650,70 euro" puntualizza l'arciprete, riferendo appunto come parte delle famiglie già visitate abbiano scelto di sostenere l'iniziativa con la propria busta.
A queste offerte "locali" c'è poi da aggiungere i 10.000 euro stanziati in favore della Parrocchia dalla Fondazione della comunità bergamasca, dal 2000 impegnata nell'elargire fondi a sostegno di proposte nell'interessa della collettività.
© www.leccoonline.com - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco