Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 55.835.902
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
cartoline
Scritto Lunedì 05 novembre 2018 alle 19:21

La Canottieri Lecco in lutto per Aurelio Foschini, socio benemerito alla guida della sezione ''tennis tavolo''

Aurelio Foschini
La Canottieri Lecco è in lutto per la scomparsa di Aurelio Foschini, componente del consiglio direttivo della società bluceleste, socio benemerito e responsabile della sezione tennis da tavolo, nonché attivissimo collaboratore di ogni iniziativa sociale presso la sede di via Nullo. Aveva 72 anni. Nativo di Lugo di Romagna, Foschini era giunto a Lecco da ragazzo, seguendo il padre nominato direttore di filiale bancaria nella città manzoniana; la mamma era insegnante elementare. La Canottieri Lecco è stata per lui una seconda casa, dove ha trascorso ogni momento di tempo libero, sempre disponibile anche in lavori di supplenza presso la segreteria e l’attività generale della società. Il suo maggiore impegno è stato, comunque, quello di responsabile del settore tennis da tavolo, che ha portato a particolari risultati anche nelle ultime stagioni, in particolare nel campionato a squadre di serie C femminile. Aurelio Foschini è deceduto presso l’ospedale Manzoni dove era stato ricoverato alcuni giorni or sono per un aggravarsi delle sue condizioni di salute. La camera ardente verrà allestita da martedì 6 novembre presso la sala tennis da tavolo della Canottieri Lecco, dove è stato sempre presente per seguire i suoi atleti, che hanno costituito complessivamente una formazione di 18 atleti, con alla testa Serenella Alippi. Il funerale verrà celebrato mercoledì pomeriggio alle ore 14.30 presso la basilica di San Nicolò in Lecco.
A.B.
© www.leccoonline.com - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco