Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 56.026.583
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
cartoline
Scritto Martedì 06 novembre 2018 alle 11:23

Protezione civile: contributi provinciali per ''Fiumi Sicuri''

La Provincia di Lecco, pur nelle difficoltà di un bilancio sempre più ridotto, ha individuato le risorse per dare continuità all'operazione Fiumi sicuri, con la possibilità di cofinanziare progetti di prevenzione da fenomeni di dissesto idrogeologico presentati dagli enti partecipanti allo specifico bando diffuso nei mesi scorsi.
In questi giorni riparte quindi l'operazione Fiumi sicuri per la prevenzione del dissesto idrogeologico nella provincia di Lecco, con mirati interventi di pulizia dei torrenti svolti nell'ambito di specifiche attività esercitative di Protezione civile.
Alcune centinaia di volontari di Protezione civile metteranno a disposizione il proprio tempo e le proprie competenze per liberare i torrenti da ramaglie e da ogni altro materiale depositatosi, con il vantaggio di rendere migliore il deflusso delle acque, anche in previsione delle future precipitazioni.
Queste periodiche attività, da tempo programmate e supportate economicamente dalla Provincia di Lecco in accordo con i Comuni, le Comunità montane e le organizzazioni di volontariato, risultano particolarmente importanti e necessarie dopo l'eccezionale ondata di maltempo dei giorni scorsi.
Questi i Comuni che hanno ottenuto il contributo provinciale, pari complessivamente a 12.390 euro, a copertura del 70% delle spese previste: Abbadia Lariana, Ello, Mandello del Lario, Carenno, Sirone, Valvarrone, Airuno, Colle Brianza, Valgreghentino, Ballabio, Garlate, Oggiono, oltre alla Comunità montana Lario orientale Valle San Martino e all'Ana (Associazione nazionale alpini) che ha programmato diverse attività sul territorio.
L'iniziativa si inserisce nell'ambito dell'attuazione del protocollo d'intesa siglato tra Regione Lombardia e Province lombarde, volto alla prevenzione dei fenomeni di dissesto idrogeologico e del rischio idraulico, grazie alla preziosa risorsa del volontariato di Protezione civile.
L'attività ha anche una finalità di esercitazione provinciale, permettendo ai volontari di affinare le tecniche, per acquisire una sempre maggiore padronanza nell'utilizzo delle attrezzature.
"Un sentito ringraziamento ai Sindaci e ai numerosi volontari per la disponibilità e la pronta risposta che da sempre assicurano nell'ambito del sistema provinciale di Protezione civile, condividendo l'importanza della prevenzione a vantaggio di una sempre maggiore sicurezza del territorio e dei cittadini - commenta il Presidente della Provincia di Lecco Claudio Usuelli - Proprio in questi giorni, con avverse condizioni meteo che hanno colpito anche il nostro territorio, i volontari di Protezione civile hanno dimostrato tutta la loro sensibilità, operando con la massima competenza e organizzazione. Ora è necessario avviare gli interventi di manutenzione programmata del territorio, ripulendo fiumi e torrenti da rami e tronchi accumulati per evitare ulteriori inconvenienti e danni".
© www.leccoonline.com - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco