Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 56.027.462
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
cartoline
Scritto Venerdì 09 novembre 2018 alle 16:51

Abbadia: aperto il bando per l'assegnazione degli alloggi popolari

Il Comune di Abbadia ha indetto il bando, aperto fino al 10 dicembre, per l’assegnazione in affitto dei tre alloggi in edilizia popolare di via Stoppani. Il requisito fondamentale per poter presentare la domanda è che il nucleo famigliare abbia un ISEE-erp non superiore a 16.000,00 euro o un ISE-erp inferiore a 17.000,00 euro. I primi ad avere diritto all’assegnazione sono i residenti e coloro che prestano la propria attività lavorativa esclusiva o principale ad Abbadia; i cittadini che abitano o lavorano in un Comune che non ha indetto il bando per due semestri consecutivi; i lavoratori che svolgeranno la nuova attività ad Abbadia dopo aver perso il loro precedente impiego; coloro che saranno assunti in base ad accordi con le organizzazioni sindacali nell’ambito di progetti concordati con il Comune; emigrati italiani all’estero. In deroga a questi casi, il bando contempla poi altre fattispecie. Tra i requisiti necessari per entrare in graduatoria bisogna avere la cittadinanza italiana o quella di uno Stato dell’Unione europea oppure il permesso di soggiorno, e ci sono alcune categorie “specifiche” di concorrenti: famiglie con anziani o disabili, famiglie di nuova costituzione, persone sole, profughi rimpatriati. Oltre alle condizioni famigliari potranno influire sul punteggio anche quelle abitative e naturalmente quelle economiche. Il “canone sopportabile” dell’affitto, infine, viene stabilito facendo il prodotto tra il valore dell’ISEE-erp, l’Incidenza massima ammissibile (Imax) ad esso corrispondente, e il parametro della Scala di Equivalenza (PSE), riferito alla composizione del nucleo familiare. L’Amministrazione comunale alla scadenza del termine per la presentazione delle domande formerà la graduatoria per l’assegnazione degli alloggi e una volta trascorsi i 15 giorni previsti dalla legge per eventuali ricorsi essa diventerà definitiva a tutti gli effetti.
© www.leccoonline.com - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco